Come fare il risotto allo zafferano. Ricetta facile e veloce

Come fare il risotto allo zafferano. Ecco una ricetta facile e veloce per realizzare un buon piatto di risotto allo zafferano.

Come fare il risotto allo zafferano? Se volete realizzare in modo facile e veloce uno dei piatti più gustosi della cucina milanese, o se semplicemente siete amanti del risotto e volete stupire i vostri amici a cena, ecco una ricetta molto facile e veloce per realizzare un buon piatto di risotto allo zafferano.

Ricetta del risotto allo zafferano

Ecco come fare per realizzare il vostro risotto allo zafferano, per circa 4 persone:

Ingredienti

  • 1 cucchiaino di zafferano in pistilli
  • 1 cipolla
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • Acqua
  • 320 gr di riso Carnaroli
  • 125 gr di burro
  • Sale fino
  • 80 gr di grana padano grattugiato

Procedimento

Questo video di Giallo Zafferano vi spiegherà come realizzare il risotto allo zafferano:

Ecco i passi da seguire per preparare il risotto:

  1. versare lo zafferano in un bicchiere che andrete poi a riempire di acqua e lasciatelo in infusione per qualche ora. Lo zafferano rilascerà ancora di più il suo colore se lo lasciate in infusione 24 ore prima di utilizzarlo
  2. far sciogliere il burro in un tegame ampio
  3. tritate poi la cipolla e versatela nel tegame dove si è fatto sciogliere il burro
  4. versate uno o due mestoli di brodo vegetale
  5. quando il brodo avrà raggiunto il punto di ebollizione, aggiungere il riso e dopo qualche minuto anche il vino bianco
  6. aggiungere un mestolo alla volta il brodo vegetale che resta e cuocere il riso per circa 20 minuti
  7. a 5 minuti dalla fine della cottura, aggiungere il bicchiere d’acqua con lo zafferano
  8. salare e mantecare il riso con il formaggio grana padano e aggiungere, all’occorrenza, dell’altro burro per ultimare la mantecatura.

Come nasce il risotto allo zafferano

Come nasce il risotto allo zafferano? La leggenda narra che nel 1574 un vetraio belga di nome Valerio di Fiandra si trovava a Milano, per lavorare alla colorazione delle vetrate del Duomo di Milano. Durante la preparazione del pranzo per il matrimonio di sua figlia, alcuni colleghi del vetraio, per celebrare la passione del padre e l’ottimo lavoro che stava svolgendo per le vetrate del Duomo, aggiunsero un po’ di zafferano al classico risotto in bianco che si stava preparando per il pranzo. Da allora, quel semplice risotto in bianco si trasformò nel risotto giallo allo zafferano, dove la parola “giallo” sta ad indicare il colore che conferisce la spezia, in qualità di colorante naturale.