Autore: Annarita Faggioni

Ricette

Anelli di calamari al forno: secondo piatto per il Natale 2020

Gli anelli di calamari al forno sono semplici da fare. La cottura è lenta e questo permette di preparare il pranzo di Natale mentre i calamari sono nel forno

Anelli di calamari al forno: ecco come si preparano per un secondo piatto di Natale di pesce facile da preparare. Gli anelli di calamari sono così più leggeri e sono perfetti dopo un primo piatto o un antipasto importate. Cosa serve per preparare questa ricetta?

Anelli di calamari al forno: ingredienti e preparazione

Gli ingredienti per gli anelli di calamari al forno per 4 persone sono:

  • 600 gr di calamari;
  • 20 gr di paprika dolce;
  • 200 gr di pangrattato;
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • sale quanto basta.

Si sciacquano i calamari in acqua corrente. Non tutto il calamaro si usa in questa ricetta. Quindi, si pulisce e poi si tagliano gli anelli. Per farlo, si stacca la testa e si mette da parte.

Poi, si rimuove la cartilagine. Si mette di nuovo sotto l’acqua corrente, stavolta per eliminare la sacca d’inchiostro e le interiora. Si passa, quindi, a rimuovere la pelle. Si incide con un coltellino il mantello del calamaro. Così, allargando la fessura creata, si potrà eliminare completamente la pelle, sempre aiutandosi con il coltellino.

Così, si potranno anche rimuovere le pinne. Poi, si riprende la testa del calamaro che si era messa da parte. Si tolgono i tentacoli e si ripassa la testa sotto l’acqua corrente.

Anche i tentacoli si lavano di nuovo sotto l’acqua corrente. Quindi, si tagliano i tentacoli e il mantello, in modo da formare gli anelli o dei cubetti. Per la panatura, si può usare il semplice pangrattato, senza aggiungere uova.

In una ciotola, quindi, si mette il pangrattato e la paprika dolce. Così, si possono immergere gli anelli di calamaro e i pezzi di tentacolo. Deve aderire bene su tutti i lati e non ci devono essere «buchi» nella panatura.

Ora, si setacciano gli anelli di calamaro per eliminare la panatura in più. Poi, si prende una teglia e si aggiunge la carta forno. Sopra, si inseriscono i calamari. Serve anche un po’ di olio, così i calamari non si attaccano tra loro durante la cottura.

Il forno deve essere preriscaldato per 25 minuti a 180 gradi. Se, invece, si parla di forno ventilato, i tempi e la temperatura necessari per la cottura si riducono. Infatti, basterà impostare il forno ventilato a 160 gradi per circa 15-20 minuti.

Una volta cotti, si servono a tavola caldissimi.

Varianti e come conservare

Gli anelli di calamari al forno non hanno particolari varianti. Per la conservazione, una volta cotti, gli anelli si possono conservare in un contenitore ermetico e si possono gustare in padella o scaldandoli in forno.

Per i tempi di conservazione, mai superare le 24 ore dalla cottura. Se il pesce è fresco e non congelato, si può pensare di conservare per il giorno dopo gli anelli di calamari nel freezer. In questo caso, però, non devono essere cotti, ma solo panati.

Per il pranzo di Natale 2020, ecco un primo piatto da preparare e da servire prima dei calamari!