Coworking: cos’è e come funzionano gli uffici condivisi

Cos’è il coworking? Scopriamo insieme cos’è il coworking e come funzionano gli spazi di lavoro condiviso presenti in tutta Italia.

Abbiamo sentito parlare spesso di nuovi spazi dedicati al coworking e di nuovi sviluppi del lavoro autonomo. Ecco la risposta alla domanda che in molti si sono chiesti: cos’è il coworking? Il coworking è un nuovo modo di lavorare che coinvolge un gruppo di persone: freelance, liberi professionisti e lavoratori autonomi.

Lo spazio di lavoro comune, chiamato coworking space è un vero e proprio ufficio in cui i lavoratori condividono ambienti e servizi. Questo stile lavorativo innovativo nasce dal bisogno di condividere uno spazio di lavoro dinamico e stimolante.

Come funziona il coworking?

Aderire ad un servizio di coworking è molto semplice e veloce. Gli uffici condivisi ormai sono presenti in tutte le più grandi città italiane. Per affittare uno spazio di coworking bisogna compilare i moduli del rispettivo centro e in pochi step si può iniziare subito a lavorare.

Si può scegliere se lavorare a giornata, a ore o a settimana. Questo rende il coworking il modo più flessibile di affittare uno spazio di lavoro.

C’è da dire inoltre che nelle sale comuni ci sono tutti gli strumenti necessari per startup e professionisti: stampanti, cancelleria ed in molti casi anche computer e telefoni aziendali. Non mancano inoltre delle aree comuni per il relax, dove poter bere un caffè e scambiare due parole con i “colleghi”.

Ogni ufficio ha le sue regole interne che vanno condivise e rispettate. Ovviamente viene sempre fornito un regolamento completo per garantire l’integrità del quieto vivere… e lavorare.

Quanto costa uno spazio in un coworking?

Il costo dell’affitto di un desk varia a seconda della quantità di tempo che lo si occupa. Il prezzo giornaliero di un’area di lavoro standard si stima intorno ai 10 euro, quindi circa 300 euro al mese. Ovviamente ogni centro ha il proprio tariffario.

Generalmente i servizi inclusi nello spazio di lavoro sono:

  • Connessione wifi
  • Parcheggio
  • Consumi energia elettrica
  • Area relax
  • Cassetta postale
  • Riscaldamento
  • Servizio di pulizie

Esistono anche dei servizi aggiuntivi opzionali che vanno dalla creazione di email aziendali fino alla possibilità di una propria linea telefonica. Inoltre affittare delle stanze private ha un costo più elevato rispetto ad una postazione in open space condiviso.
In molti casi affittare uno spazio in coworking ha il vantaggio di avere l’accesso ad esclusivi corsi di formazione in loco.

3 Buoni motivi per scegliere il Coworking

Abbiamo visto in linea generale cosa sono e come funzionano i coworking space. Adesso vediamo perché sceglierlo e per quale motivo è la migliore soluzione per chi lavora in autonomia.

1. Il Coworking è un’area di lavoro Social

Lavorare in maniera autonoma o da casa spesso diventa alienante. Il coworking risolve questo problema avvicinando le persone e creando un sistema interconnesso di scambio e condivisione di informazioni e conoscenze che spesso sfociano in veri rapporti lavorativi, in altre parole networking.

2. Il Coworking è uno spazio “free entry”

Con questo non vogliamo dire che è gratuito, bensì che è uno spazio lavorativo in cui chiunque può accedere quando e quanto tempo vuole. Non bisogna più pagare affitti salatissimi per un ufficio, adesso basta pagare giornalmente per avere una postazione con tutto il necessario per svolgere in maniera professionale il proprio lavoro.

3. Coworking non è solo un luogo, ma un’idea

Condividere le proprie esperienze, formare nuove amicizie e nuovi rapporti di lavoro sono aspetti della vita importanti. Gli open space del coworking sono nati proprio per creare uno spazio di lavoro comune votato alla condivisione del proprio lavoro con gli altri.