Santo del giorno: il 26 giugno è San Vigilio

Il santo di oggi, 26 giugno, è san Vigilio, ma per scoprire di chi altro è l’onomastico, scopriamo gli altri santi del giorno.

Il santo del giorno è San Vigilio, missionario e terzo vescovo di Trento, che visse tra la metà del quarto secolo fino all’inizio del quinto.

Coloro che sono interessati a conoscere l’onomastico, oltre a quello di chi si chiama Vigilio, che è un nome non molto diffuso oggi, ricorrono il 26 giugno anche altri santi come Beato Andrea (Andrij) Iscak, Sant’ Antelmo di Chignin, San Davide di Salonicco, San Deodato di Nola, Santi Giovanni e Paolo, San Giuseppe Ma Taishun, San Jose Maria Robles Hurtado, San Josemaria Escrivá de Balaguer, Beate Maria Maddalena Fontaine e 3 compagne, San Masenzio (Massenzio), San Pelagio di Cordova, Beato Raimondo Petiniaud de Jourgnac e i Santi Salvio e Superio.

Santo del giorno, 26 giugno: San Vigilio

Il santo del giorno nacque a Roma nel 355 e nonostante si abbiano poche notizie sulla sua vita, sappiamo che tra la fine del quarto e l’inizio del terzo secolo fu missionario nella regione trentina e poi terzo vescovo di Trento.

Vigilio fu vescovo evangelizzatore, missionario nella valle dell’Adige ai tempi di papa Siricio. Poi fu vescovo dedito a combattere l’idolatria tanto da inimicarsi i pagani che lo uccisero. Subì martirio quando celebrò la Messa in Val Rendena e gettò nel fiume Sarca una statua di Saturno. I pagani lo uccisero con bastoni e zoccoli.

San Vigilio è patrono del Trentino-Alto Adige, dell’arcidiocesi di Trento, della diocesi di Bolzano-Bressanone e diverse città tra cui Trento: la città festeggia il santo ogni ultima settimana di giugno con le Feste Vigiliane.