Santo del giorno, 15 maggio: tutte le ricorrenze di oggi

Qual è il santo di oggi? Scopriamo storia e culto di Sant’Isidoro l’agricoltore e conosciamo quali sono gli altri santi del giorno 15 maggio.

Santo di oggi, 15 maggio, è Sant’Isidoro l’agricoltore, una figura di cui vediamo in questo articolo la storia e il culto. Inoltre, per chi non ha la possibilità di consultare tutte le ricorrenze religiose del giorno, elenchiamo anche gli altri santi di oggi, in modo da poter trovare un onomastico più comune rispetto a quello legato al nome Isidoro.

Sant’Isidoro è venerato dalla Chiesa cattolica poiché in vita, oltre a dedicarsi ai campi e alla preghiera, operò diversi miracoli. Isidoro era un contadino spagnolo, che condusse una vita devota al signore. Si sposò, e continuò per tutta la vita a lavorare la terra, dedicandosi alla preghiera.

Sono interessanti, a tal proposito, gli attributi con cui è identificato nell’iconografia, tutti strumenti legati al lavoro nei campi.

Tuttavia Sant’Isidoro l’agricoltore non è l’unico santo di oggi: infatti la Chiesa celebra anche San Ruperto di Bingen e Sant’Achilleo il Taumaturgo, tra gli altri.

Santo del giorno, 15 maggio: storia e culto di Sant’Isidoro l’agricoltore

Isidoro, in spagnolo Isidro, nacque a Madrid nel 1080 e iniziò sin da giovanissimo a lavorare la terra. Quando Madrid fu conquistata dagli Almoravidi, si trasferì a Torrelaguna, dove sposò Maria Toribia, anche lei beatificata nel 1697 come Maria de la Cabeza.

Isidoro dedicò la sua vita al lavoro nei campi e alla preghiera, ma compì alcuni miracoli: tra i tanti, la tradizione gli attribuisce il miracolo del pozzo, quando sarebbe riuscito a far salire le acque per recuperare un bambino caduto e salvargli la vita.

Inoltre, una volta degli angeli ararono il campo al posto suo consentendogli di avere tempo libero per pregare. Isidoro morì a Madrid il 15 maggio 1130, e fu beatificato il 2 maggio 1619 da papa Paolo V. Divenne santo il 12 marzo 1622 grazie alla canonizzazione di papa Gregorio XV.

Quarant’anni dopo la sua morte le spoglie furono traslate a Madrid. Il culto di Sant’Isidoro l’agricoltore è molto diffuso in Spagna, ma è anche venerato tantissimo in Sardegna e nei paesi sudamericani. Oltre ad essere patrono di moltissimi comuni in Spagna e in Italia, è anche patrono dei braccianti, birocciai, contadini, raccolti e campi. Anche per questo, nell’iconografia si distingue per essere raffigurato con particolari attributi, come strumenti per lavorare i campi, fascio di spighe e una coppia di buoi.

Gli altri santi di oggi, 15 maggio

Oggi la Chiesa cattolica ricorda anche Sant’Achilleo (Achilio) il Taumaturgo, Vescovo di Larissa, Beato Andrea Abellon, Domenicano, San Caleb (o Elesbaan, Elsebaan) Re d’Etiopia, Santi Cassio e Vittorino, Martiri, Santi Pietro, Andrea, Paolo e Dionisia, Martiri, San Reticio, Vescovo, San Ruperto di Bingen, Eremita, San Severino di Settempeda (di San Severino Marche), Vescovo, San Simplicio di Fausania, Vescovo e martire, San Witesindo di Cordova, Martire.