Stephen King compie 70 anni

Oggi è il compleanno del pluripremiato maestro dell’orrore Stephen King che compie 70 anni.

Il 21 settembre 1947 nasceva uno dei più celebri e apprezzati scrittori di letteratura fantastica e horror: Stephen King. Lo scrittore viene ricordato soprattutto per gli adattamenti cinematografici che sono stati fatti sulle sue opere, primo tra tutti Shining con la regia di Stanley Kubrick e la magistrale interpretazione di Jack Nicholson.

Il romanzo più famoso di Stephen King è probabilmente IT dal quale fu ricavata la miniserie televisiva del 1990, divisa in due episodi e che in questo 2017 è finalmente diventato un adattamento cinematografico diretto da Andrés Muschietti in uscita nelle sale italiane il prossimo 19 ottobre.

Altra saga estremamente importante partorita dalla mente dello scrittore è la serie de La Torre Nera che si sposta dal genere horror a quello fantastico e dalla quale è stato creato un nuovo adattamento cinematografico, sempre quest’anno ma che, a dispetto degli altri film tratti dai romanzi del maestro, non ha riscosso molto successo perché giudicato troppo infantile.

Tra gli altri romanzi diventati film non possiamo non citare anche Il Miglio Verde del 1999 diretto da Frank Darabont e interpretato dal giovane Tom Hanks e Michael Clarke Duncan, o ancora Secret Window, film dai tratti oscuri e inquietanti dove l’interpretazione di Johnny Depp è riuscita nel suo intento di lasciare lo spettatore senza parole. The Mist; film del 2007 e dal quale è stata tratta una recentissima serie televisiva targata Netflix e anche 1408, con John Cusack che ha riscosso parecchio successo.

Stephen King: curiosità sullo scrittore

La storia della vita di Stephen King è per lo più sconosciuta, in pochi sanno che durante l’infanzia suo padre abbandonò la famiglia e lasciò un enorme vuoto all’interno dello scrittore che spesso nei suoi romanzi inserisce un complicato rapporto tra padre e figlio.

In giovane età lo scrittore passò molti mesi a casa a causa del morbillo che gli diede problemi per parecchio tempo, in questo periodo il piccolo Stephen cominciò ad appassionarsi alla lettura e alla scrittura. Trovò in soffitta vecchi libri del padre tra cui opere di Edgar Allan Poe e H.P. Lovecraft scoprendo così il genere horror.

King scrisse durante tutta l’infanzia e l’adolescenza ma il primo vero successo giunse soltanto nel 1974 con Carrie che gli portò una visibilità globale. King è uno degli scrittori più prolifici del suo tempo e tra le sue fila annovera più di 80 opere tra romanzi e racconti, lo scrittore continuò a scrivere senza sosta fino al 1999 quando ebbe un brutto incidente che gli causò anni di sofferenze e ben 7 operazioni per essere rimesso in sesto.

Una volta ripresosi continuò però a scrivere; tra gli ultimi romanzi ancora inediti in Italia troviamo Gwendy’s Button Box e Sleeping Beauties.