Servizio civile internazionale: ecco come partecipare

Servizio civile internazionale: ecco come partecipare

Come si partecipa al servizio civile internazionale e quanto si guadagna? Ecco i requisiti e le informazioni necessarie per prenderne parte.

Molti giovani sognano di espatriare alla ricerca di condizioni professionali migliori o semplicemente per sperimentare la vita in un’altra nazione. Partecipare al servizio civile internazionale è la risposta a questo desiderio: l’iniziativa permette infatti a tutti i giovani fino ai 28 anni di prendere parte a progetti situati in nazioni estere.

Gli impieghi in questione sono di varia natura: spaziano dal’occupazione legata al settore dell’assistenza sociale e il volontariato, a quello della promozione culturale, fino alla tutela dell’ambiente o del patrimonio artistico.
Di seguito vediamo come partecipare al servizio civile internazionale e approfondiamo i requisiti per proporre la propria candidatura.

Requisiti per partecipare al servizio civile internazionale

I requisiti necessari per partecipare al servizio civile Internazionale sono i seguenti:

  • Cittadinanza italiana, o di un paese europeo; in caso di cittadinanza extra Europea viene richiesta almeno la residenza in Italia.
  • avere minimo 18 anni e non aver compiuto 29 anni
  • Fedina Penale senza alcuna sentenza superiore ad un anno di reclusione

Verificati i requisiti il candidato si dovrà preoccupare di presentare la propria domanda online, la così detta “DOL”.

Come presentare la domanda online per il servizio civile internazionale

La domanda online va presentata sulla piattaforma domanda online o tramite i siti istituzionali del Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale, tra cui scelgoilserviziocivile.
Per accedere al DOL è necessario possedere un account SPID. La procedura si complica per i cittadini che non possiedono ancora un permesso di soggiorno e provengono da stati extra europei o da nazioni indipendenti come la Svizzera, il Lichtestein, o L’Islanda; in questo caso è necessario seguire la procedura di registrazione descritta nel manuale DOL.

Per ottenere un account SPID è necessario seguire i 3 passaggi di registrazione:

  • Inserire i propri dati anagrafici(email, codice fiscale, numero di telefono, residenza...)
  • Creare il proprio account e la password
  • Effettuare il riconoscimento della propria identità.

Si può effettuare il riconoscimento sia fisicamente andando di persona ad uno sportello bancario o tramite webcam, con un operatore via videochiamata.
Gli unici requisiti per avere un Account SPID sono una carta di identità, la tessera sanitaria, indirizzo email e un numero di cellulare.

Terminata la verifica, accedete alla piattaforma DOL con il vostro account SPID. L’ultima fase consiste nel selezionare il progetto a cui avete scelto di aderire. Per trovare i progetti visitate il sito serviziocivile.gov.it e cliccate l’icona, “Scegli il tuo progetto Estero”. A questo punto vi toccherà riempire il modulo conclusivo. Se vi siete registrati con l’account SPID le vostre credenziali saranno automaticamente inserite. Successivamente, è obbligatorio inserire il proprio titolo di studio e la motivazione che ha spinto a scegliere il progetto, spuntando tra varie voci. Alla fine vi verrà chiesto di confermare di possedere i requisiti generali richiesti dal servizio civile cliccando su una casella che garantisce l’autenticità di ciò che dichiarate. È inoltre presente una voce “Esperienze”, dove il candidato può inserire le proprie esperienze professionali, come corsi o stage e dove può aggiungere il proprio curriculum. In caso la procedura fosse completata con successo, il sistema vi invierà un’email di conferma il giorno successivo alla presentazione della domanda.

Quanto si guadagna con il servizio civile internazionale:

Il servizio civile internazionale prevede uno stipendio mensile di 439,50 euro, a cui si aggiunge una somma giornaliera che varia a seconda del paese di residenza e al periodo di permanenza. La somma giornaliera oscilla tra i 13 e i 15 euro. Facendo una media si arriverebbe a un totale di 1268 euro al mese. A questa cifra vanno detratte le spese di sussistenza, mentre si presume l’alloggio venga offerto dall’Ente del progetto. Il servizio civile internazionale dura dagli 8 ai 12 mesi, al giorno sono richieste almeno 6/7 ore di attività, per un totale di 25 ore settimanali.

Il servizio civile internazionale vale per il curriculum?

Il servizio civile internazionale è un’attività professionale riconosciuta dallo stato. Per questo, questa occupazione può essere inclusa nel proprio curriculum. Si tratta di un’esperienza unica che fornirà al vostro CV, un tocco distintivo. È assolutamente consigliato inserire il servizio civile nel proprio curriculum, se vi state proponendo per un impiego affine al progetto svolto, o anche se siete stati in una determinata nazione, per attestare la conoscenza della lingua del luogo, dichiarata nelle vostre competenze. Il servizio civile va inserito nel proprio CV nella sezione “Esperienze professionali”. Alla fine del progetto vi verrà anche rilasciato un attestato che potrete allegare alla proposta di candidatura.

Servizio civile e punteggio docenti

Il servizio civile equivale ad un’attività svolta presso un Ente pubblico, a confermarlo è direttamente il MIUR. Il punteggio che si ottiene grazie al servizio civile è di 0,5 punti per mese di occupazione.