Autore: Emanuele Cardella

Italia - Cinema - Musica

20
Dic 2017

Principe Libero: il film su Fabrizio De André al cinema il 23 e 24 dicembre

Principe Libero, il film biografico su Fabrizio De André, sarà in evento al cinema il 23 e 24 dicembre. A febbraio sbarcherà in TV sulla Rai.

Principe Libero, il film evento sulla vita di Fabrizio De André, si appresta a sbarcare nelle sale italiane il 23 e 24 dicembre. Dopo tale apparizione al cinema il film passerà tramite Rai1 sulla televisione italiana a partire da Febbraio 2018.

Il film, totalmente italiano, è molto atteso da tutti gli appassionati di cinema. Fabrizio De André ha affascinato nella sua vita tutto il popolo italiano, ammaliato dalla sua musica e dai suoi testi poetici.

Il film biografico sul cantautore genovese, diretto da Luca Facchini e scritto da Francesca Serafini e Giordano Meacci, vede come protagonista Luca Marinelli. La distribuzione è ad opera di NexoDigital.

Principe Libero, la trama

Il film biografico "Principe Libero" tratterà la totalità della vita di Fabrizio De André, dalla sua nascita del 18 febbraio 1940 agli anni della piena maturità.

Nella pellicola ci sarà il rapporto con la famiglia, quello con gli amici quali Paolo Villaggio e più in maniera defilata Luigi Tenco, i primi successi musicali, le prime esibisioni in concerto, il lavoro nei campi della Sardegna ed il buio periodo del rapimento e della successiva ricomparsa in scena.

Una vita ed una carriera piena di luci e qualche ombra di un’artista che ha allietato e riscaldato il cuore di milioni di persone con le sue melodie e le sue poesie. Faber tornerà nuovamente in Italia, questa volta però da dietro ad uno schermo.

Il titolo ed il cast

Il titolo «Principe Libero» prende spunto da una poesia del pirata Samuel Bellamy. Quest’ultima venne riportata da Fabrizio De André sulle note di copertina dell’album “Le nuvole”.

Io sono un principe libero e ho altrettanta autorità di fare guerra al mondo intero quanto colui che ha cento navi in mare

Un titolo che richiama il concetto di libertà, la stessa libertà di cui Fabrizio De André si è sempre reso precursore. Appare chiaro quindi che sarà proprio questo sentimento, descritto anche nel titolo, ad impregnare l’ideologia del film, così come lo stesso sentimento ha caratterizzato la vita del cantautore genovese.

Oltre al già citato Luca Marinelli, il quale impersonerà proprio Faber, il cast vanta la presenza di Valentina Bellè, Elena Radonicich, Davide Iacopini, Gianluca Gobbi ed Ennio Fantastichini.

Una delle grandi qualità di Fabrizio è che non è mai stato moralista, non ha mai apprezzato il perbenismo e ha sempre cercato di capire le debolezze umane. E poi la pietas umana, che era per lui un elemento essenziale per conoscere il prossimo, e che è sempre stata al centro della sua poetica. Fabrizio è anche stato sempre molto coerente.

- Dori Ghezzi