Autore: Stefano Calicchio

Pensione - INPS

20
Lug 2020

Pensioni, con il pagamento di agosto 2020 cambia anche il cedolino

L’Inps pone l’accento su alcuni importanti cambiamenti per il cedolino delle pensioni di agosto: ecco le novità da conoscere al riguardo.

Siamo ormai giunti negli ultimi dieci giorni del mese di luglio e molti pensionati si stanno informando in merito al cedolino dell’assegno che risulterà in pagamento all’inizio di agosto. In tal senso, la prima verifica che può effettuare ogni destinatario di un assegno previdenziale è proprio quella sul cedolino.

Grazie a questo documento è infatti possibile scoprire in anticipo a quanto corrisponderà l’effettivo accredito, ma si potrà anche effettuare una verifica sugli addebiti e accrediti che l’ente pubblico di previdenza effettua come sostituto d’imposta. Il dettaglio non è scontato, perché proprio in virtù di questo, l’importo della pensione erogata può differire da quanto effettivamente pagato nel mese precedente.

Pensioni e pagamento di agosto: il cedolino è già disponibile online

In questo senso, è importante innanzitutto sottolineare che il cedolino della pensione Inps di agosto è già disponibile online nell’area riservata di ogni contribuente. I primi caricamenti sono iniziati lo scorso 15 luglio 2020 e la documentazione dovrebbe ormai essere presente per tutti gli assegni erogati dall’istituto.

Per poter scaricare il proprio cedolino è necessario accedere al sito dell’Inps utilizzando il proprio codice fiscale e il PIN, che di fatto costituisce la password. In alternativa, è possibile impiegare anche uno degli altri strumenti di riconoscimento considerati validi dagli altri utenti, come la CNS o lo SPID.

Una volta effettuato l’accesso, è necessario ricercare la voce “fascicolo previdenziale” e poi recarsi su “prestazioni - pagamenti”. A questo punto sarà possibile visionare il cedolino e completare la procedura di download.

TI POTREBBE INTERESSARE: Il Decreto Rilancio diventa legge: ecco tutti i bonus, dalle auto al REM, fino alla cassa integrazione

Pensioni: ecco cosa cambia con il cedolino di agosto 2020

Con una recente comunicazione l’Inps ha anche evidenziato l’obbligo di trasparenza riguardo la presenza delle trattenute sindacali all’interno del cedolino delle pensioni. In questo modo, i titolari di una pensione erogata dall’ente potranno scoprire immediatamente quale percentuale verrà applicata per la quota d’iscrizione.

Il nuovo obbligo informativo prevede inoltre che venga specificata la denominazione dell’organizzazione sindacale di iscrizione e la decorrenza della trattenuta sindacale, oltre al relativo importo. Tali informazioni dovranno essere inserite all’interno del documento contabile in qualsiasi momento, quindi sia all’atto di erogazione del primo assegno che nelle rate successive, oltre che all’interno della certificazione annuale.

TI POTREBBE INTERESSARE: Pensioni, la Grecia prova il modello portoghese per accogliere i pensionati in fuga