Autore: Stefano Calicchio

Fisco - Fisconline - Busta paga

Il modello 730 precompilato 2020 dell’Agenzia delle Entrate è online: novità e scadenze

Dai primi giorni di maggio è possibile scaricare il modello 730 precompilato Inps 2020 per effettuare la dichiarazione dei redditi.

A partire dalla scorso 5 maggio 2020 diventa disponibile all’interno della propria area riservata del portale web dell’Agenzia delle Entrate il modello 730 precompilato, grazie al quale è possibile inviare la propria dichiarazione dei redditi attraverso una procedura semplificata. Nello specifico, l’inoltro sarà possibile dal prossimo 14 maggio 2020 e fino al 30 settembre 2020.

Attraverso un comunicato stampa l’AdE rende quindi nota la possibilità di usufruire del servizio relativo alla dichiarazione fiscale, specificando che il meccanismo di invio in autonomia è disponibile online anche per il modello Redditi. In questo caso è possibile effettuare delle modifiche, oltre alla relativa trasmissione, a partire dal 19 maggio 2020.

Modello 730 precompilato 2020: ecco cosa cambia

Secondo quanto indicato dalla stessa Agenzia delle Entrate, all’interno del modello precompilato 2020 si aggiungono molte informazioni che negli anni precedenti non venivano riportate automaticamente. In particolare, si registra un aumento dei dati relativi alle spese sanitarie dei contribuenti.

In seconda posizione si trovano i dati relativi alle spese sostenute per le assicurazioni, oltre alle certificazioni uniche. Restano invece in linea con quanto già riportato negli anni precedenti le certificazioni per gli interessi passivi e le informazioni riguardanti i contributi previdenziali pagati ed i versamenti relativi alla previdenza complementare, oltre che i dati sulle spese universitarie.

TI POTREBBE INTERESSARE: Reddito di emergenza 2020 per Coronavirus: cos’è e come funziona, scopriamo a chi spetta secondo le ultime novità

Dichiarazione dei redditi Precompilata: il calendario delle date da ricordare

Come evidenziato già all’inizio dell’articolo, la dichiarazione dei redditi precompilata tramite 730 o tramite il modello Redditi risulta già presente nella propria area riservata dell’Agenzia delle Entrate. Le modifiche saranno però possibili a partire dal prossimo 14 maggio nel primo caso e dal prossimo 19 maggio nel secondo.

I lavoratori dipendenti che avranno effettuato l’invio della dichiarazione già nel mese di maggio potranno quindi vedere il relativo conguaglio (a credito oppure a debito) nel cedolino del mese di giugno o luglio 2020. Infine, è importante ricordare che la scadenza finale per la presentazione della dichiarazione è fissata al prossimo 30 settembre 2020.

TI POTREBBE INTERESSARE: Cassa Integrazione Coronavirus, cos’è, come funziona e possibile anticipo: dall’Inps la spiegazione dei ritardi