Autore: Rita Parisi

Grande Fratello Vip, Andrea Montovoli e l’attacco a Serena Enardu e Antonella Elia

Andrea Montovoli, dopo l’uscita dalla casa del Grande Fratello Vip, ha parlato di Antonella Elia e Serena Enardu.

Andrea Montovoli, tra i concorrenti più amati di questa edizione del Grande Fratello Vip, dopo la sua decisione a sorpresa di abbandonare spontaneamente il reality show condotto da Alfonso Signorini, ha partecipato a Obbligo o Verità e ha non solo commentato la sua esperienza, ma ha anche rivolto parole inaspettate verso Antonella Elia e Serena Enardu, sue ex coinquiline all’interno della Casa più spiata d’Italia.

Montovoli ha innanzitutto spiegato quando e perché ha deciso di uscire: “Non c’è stato un momento preciso, non avevo più energie per poter sostenere il percorso all’interno della casa. Ho sognato tante volte momenti passati, anche riferiti a 17 anni prima… il fatto delle mura in giardino… tante cose che mi hanno fatto ricordare e riaffiorare quelle emozioni…” ha spiegato l’attore.

Grande Fratello Vip, Andrea Montovoli su Antonella Elia: “Lo hanno visto tanti che era insopportabile”

Andrea Montovoli ha poi parlato delle sue ex coinquiline al Grande Fratello Vip e su Antonella Elia ha dichiarato: “Lo hanno visto tanti che era insopportabile. Almeno non ero l’unico…”. L’attore, inoltre, ha commentato il suo conflittuale rapporto con Serena Enardu inaspritosi quando lui l’aveva nominata perché si era rifiutata di andare con lui a preparare la pizza. In merito a questo episodio, l’attore ha spiegato: “Ti avevo invitato a fare la pizza come avevo invitato tutti. E vai tranquilla che massaggio il pane, non voglio massaggiare te. Anzi buone nozze, ragazzi, e con questo chiudo!”.

Andrea Montovoli, dalla drammatica morte del padre alle cattive scelte dell’adolescenza

Andrea Montovoli, dunque, tra i concorrenti più popolari e apprezzati dal pubblico del Grande Fratello Vip di questa edizione targata Alfonso Signorini, ha deciso di uscire dal gioco spinto soprattutto dai ricordi legati alla sua durissima esperienza di vita e dai ricordi del suo passato, che ha anche raccontato anche a Verissimo. Nel salotto di Silvia Toffanin, infatti, ha parlato della morte di suo padre, avvenuta quando aveva solo 12 anni.

L’attore ha rivissuto quei drammatici momenti nel corso dell’intervista: “Successe tutto in una notte, mentre dormiva, abbiamo provato a svegliarlo, ma era praticamente entrato in coma nel sonno. Un aneurisma cerebrale, forse oggi si sarebbe salvato, ma al tempo è rimasto per un mese in coma e poi ci ha lasciato”.

Un vero e proprio dramma, dunque, che ha poi spinto Montovoli verso strade e scelte sbagliate: “A quell’età è un attimo che entri in quegli imbuti in cui, per fare soldi facili, ti ritrovi in una situazione più brutta di te. Una storia di droga, una cazzata che ho intenzione di raccontare – ha spiegato l’attore – perché ad oggi noi persone dello spettacolo possiamo il buono e il cattivo esempio. Se in questa storia posso essere da esempio, ho intenzione di provarci”.