GameStop, i trader provocano perdite per 40 miliardi: ora si punta sull’argento

GameStop, i trader provocano perdite per 40 miliardi: ora si punta sull'argento

La rivolta dei trader ribelli oltre il caso GameStop. Perdite ingenti per gli hedge fund, forte rialzo dell’argento (nuovo obiettivo del movimento dal basso).

Gli hedge fund in rosso di 40 miliardi di euro. Dopo il caso GameStop, si accendere il dibattito sui trader ribelli, che nei giorni successivi al primo short sqeeze hanno puntato su altri titoli minori, ribaltando le operazioni al ribasso dei fondi speculativi. Uno scenario rispetto al quale sono scesi in campo anche i broker, che hanno limitato gli acquisti sui titoli oggetto di forte volatilità.

Ora gli occhi dei piccoli investitori (organizzati in gruppi di investimento tramite il web) si dirigono sull’argento. Nella scorsa settimana il metallo quotava 25 dollari, ma dopo il raid dei trader ribelli i prezzi hanno superato i 30 dollari e ora potrebbero avvicinarsi ai massimi storici. Anche in questo caso l’obiettivo di fondo resta però quello di andare contro i fondi speculativi, visto che molti hedge fund e grandi istituti bancari influenzano il prezzo della materia prima attraverso i contratti derivati.

Trader ribelli all’opera: per il settore dell’argento rialzi medi del 30%

È così che dopo il caso GameStop e delle società in fallimento, ora la volatilità si è spostata sul settore dei metalli e sulle società collegate. A essere influenzati dai forti rialzi ci sono infatti anche gli ETF di settore, oltre alle azioni delle società minerarie. D’altra parte, non è chiaro fino a che punto potranno spingersi i gruppi di acquisto dei piccoli trader online.

Rispetto a quella sui singoli titoli, la scommessa sull’argento rischia infatti di impattare su operatori finanziari ben più grandi, e quindi con maggiori possibilità di respingere gli attacchi speculativi. Alzando la posta in palio, si alza anche il rischio di un fallimento delle operazioni di acquisto coordinate. E sul lungo termine la scommessa, in questo caso, potrebbe andare in modo diverso.