Autore: Caterina Perna

Scuola

19
Gen 2020

Formazione Neoassunti: pubblicato il webinar per l’iscrizione

Formazione Neoassunti, a breve sarà possibile iscriversi sia con Spid che con Sidi.

Ultimi giorni di attesa per i docenti assoggettati all’anno di prova e formazione, dell’anno scolastico 2019/2020, a breve infatti, sarà possibile accedere alla sezione personale di Neoassunti.Indire/2020.

Infatti, lo scorso venerdì 17 gennaio è stato reso pubblico il webinar, sulle modalità di registrazione a tale piattaforma. Prima di delineare i dettagli contenuti, nel webinar, anticipiamo che sarà possibile accedere alla piattaforma neoassunti.Indire.it/2020 sia con le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), sia con il SIDI (Sistema Informativo dell’Istruzione), ovvero basterà inserire le credenziali del MIUR User e Password (se sono state smarrite basterà cliccare sui pulsanti dedicati per il recupero).

Dopo l’accesso nella piattaforma dovrà essere completato il proprio profilo utente, successivamente occorrerà accedere al toolkit, per avere ben chiare le prime attività da svolgere.

Neoassunti.Indire/2020: prime attività da svolgere

La prima attività da svolgere all’interno della piattaforma dedicata ai docenti neoassunti, sarà la compilazione del Bilancio delle Competenze Iniziali. il Bilancio Iniziale è molto importante per auto-valutare le competenze possedute nella fase iniziale dal docente, inoltre, è utile ad individuare gli elementi sui quali far convergere l’attenzione del tutor.

Per il corrente anno scolastico, i docenti non dovranno più redigere il bilancio finale. Infatti, esso non figura più nel portfolio digitale (l’obiettivo finale dell’intero percorso formativo da svolgere all’interno della piattaforma sarà, proprio la stampa del portfolio professionale).

Dopo la compilazione del bilancio iniziale, i docenti dovranno compilare il curriculum formativo, all’interno del quale dovranno far emergere le esperienze professionali che hanno contribuito maggiormente alla carriera di docente. Potranno essere inserite anche attività, non strettamente connesse con l’attività di insegnamento, come ad esempio di volontariato.