Autore: Stefano Calicchio

Ammortizzatori sociali

Enpam, 1000 euro al mese a tutti i medici liberi professionisti per contrastare la crisi del Coronavirus

Dall’Enpam arriva un’importante notizia per tutti gli iscritti liberi professionisti. La fondazione offre una misura di sostegno d’emergenza da 1000 euro al mese, ecco i requisiti e le modalità operative su come fare domanda.

Tra le misure di sostegno realizzate in favore dei professionisti che si sono trovati a dover far fronte all’emergenza Coronavirus arriva un provvedimento importante da parte dell’Enpam, con il quale l’ente si prefigge di sostenere i medici che hanno subito un calo importante del proprio reddito.

La fondazione ha infatti annunciato il versamento di un’indennità di 1000 euro al mese (per i prossimi tre mesi) in favore di tutti i medici e odontoiatri che svolgono la libera professione e che si sono trovati a confrontarsi con gli effetti dell’emergenza sanitaria.

Secondo quanto evidenziato dallo stesso Ente nazionale di previdenza e assistenza dei medici e degli odontoiatri, si tratta di “un segnale di presenza concreto dell’ente previdenziale nei confronti di tutti coloro non hanno un reddito garantito e che danno tanto al rapporto medico paziente, troppi anche la vita”. A dichiararlo è il Presidente Alberto Oliveti, sottolineando che la misura parte con fondi propri, ma in tal senso “aspettiamo anche gli interventi da parte del governo”.

TI POTREBBE INTERESSARE: Bonus da 600 euro a partire da lunedì: per il CNA molti autonomi a rischio esclusione

Enpam e Coronavirus: ecco chi può fare domanda

Tra i soggetti individuati come beneficiari della misura rientrano tutti gli iscritti all’Enpam liberi professionisti che dopo il 21 febbraio 2020 hanno subito una riduzione del proprio fatturato superiore ad un terzo rispetto al precedente trimestre. L’importo corrisponde a 1000 euro per tutti coloro che hanno versato l’aliquota contributiva intera del 17,50%, mentre a chi effettua versamenti dimezzati sarà riconosciuto un sostegno nella misura di 500 euro.

L’indennità proseguirà per tutta la fase emergenziale, con un massimo di tre mesi. L’ente ha chiesto che il trattamento possa risultare esentasse, così come avviene già per il bonus da 600 euro erogato dall’Inps. Per poter diventare operativo, il provvedimento dovrà però passare dal via libera dei Ministeri vigilanti.

La fondazione provvederà comunque a raccogliere le domande già nei prossimi giorni. Per fare richiesta basterà utilizzare i moduli messi a disposizione nell’area riservata di ogni iscritto sul sito Enpam.it (la modulistica completa risulterà presente già a partire dalla prossima settimana). Non sarà inoltre rilevante l’ordine cronologico nell’invio delle domande, stante che si punta a versare l’indennità a tutti i richiedenti che dimostreranno di possedere i requisiti indicati.

TI POTREBBE INTERESSARE: Bonus 100 euro in busta paga per i lavoratori in sede: ecco le informazioni da sapere