Autore: Elisa Cardelli Ceroni

Coronavirus

Congedo Covid-19: al via le domande per lo stop alla didattica in presenza

L’Inps ha aggiornato l’applicativo per l’inoltro della domanda di congedo da parte dei genitori dipendenti che hanno figli conviventi minori di 14 anni in caso di sospensione delle lezioni in presenza. Vediamo chi può farne richiesta e come presentare la domanda.

Con il messaggio n. 4718/2020, l’Inps ha reso nota la possibilità di presentare la domanda per il congedo Covid-19 legato allo stop alla didattica in presenza. I genitori che sono lavoratori dipendenti e hanno un figlio convivente minore di 14 anni, possono infatti richiedere il congedo tramite una apposita procedura online descritta sempre all’interno del suddetto messaggio emanato dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale.

Vediamo insieme quali sono i genitori che hanno diritto al congedo e come presentare in modo corretto la domanda.

Chi può richiedere il congedo per stop alle lezioni in presenza

Grazie alla modifica apportata dall’articolo 22 del dl n. 137/2020 (c.d. decreto ristori), il congedo Covid-19 retribuito al 50% può essere riconosciuto anche nel caso di sospensione dell’attività didattica in presenza di un figlio convivente minore di 14 anni che studia da casa per via della sospensione dell’attività didattica in presenza per effetto di un provvedimento, adottato a livello nazionale, regionale, provinciale, comunale o dalle singole strutture scolastiche.

Il congedo legato alla sospensione dell’attività scolastica in presenza è incompatibile con il contemporaneo svolgimento da parte dell’altro genitore di lavoro in modalità agile.

Non si può presentare la domanda nemmeno nel caso l’altro genitore fruisca del congedo per quarantena scolastica del figlio e nemmeno nel caso uno dei due genitori sia un non lavoratore (ad esempio casalinga, pensionato o disoccupato). Si può invece usufruire contemporaneamente del congedo per la mancata attività scolastica del figlio nel caso in cui l’altro genitore abbia anche altri figli con soggetti che non stanno attualmente fruendo del congedo.

Come presentare la domanda

La procedura online per la compilazione e l’invio della domanda di congedo è descritta dall’Inps all’interno del messaggio n. 4718/2020 ed era già stata anticipata nella Circolare n. 132/2020. Per presentare la domanda è necessario recarsi sul sito dell’Inps e accedere alla propria area privata attraverso un codice PIN rilasciato dall’Istituto o utilizzando in alternativa SPID, CIE o CNS.

È possibile anche fare domanda chiamando il Contact center integrato al numero verde gratuito da linea fissa 803.164 oppure chiamando da rete mobile a pagamento il numero 06 164.164. Per presentare la domanda ci si può anche rivolgere ai Patronati utilizzando i servizi da loro offerti gratuitamente.

Vi ricordiamo che la domanda potrà riguardare anche i periodi di astensione precedenti rispetto la data di presentazione della stessa, ma comunque a partire dal 29 ottobre 2020. Si potrà presentare la domanda fino al 31 dicembre 2020 salvo proroghe.

Questo congedo va ad aggiungersi al congedo per quarantena scolastica del figlio minore di 14 anni richiedibile a partire dal 9 settembre 2020 (Circ. Inps n. 116/2020) e dal congedo per contagio avvenuto al di fuori del plesso scolastico richiedibile dal 14 ottobre 2020 (Circ. Inps 132/2020). A questi congedi si aggiungerà a breve anche quello fruibile in caso di sospensione della didattica in presenza delle scuole secondarie di primo grado nelle zone rosse.