Concorso polizia 2017: novità, prove, requisiti e posti disponibili. Bando in Gazzetta Ufficiale

Il Concorso della Polizia per 1148 nuovi allievi è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Ecco le date per le prove, come presentare domanda e quali sono le ultime novità.

Il Concorso di Polizia 2017 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale e dopo lunghe attese si può inoltrare la domanda e avere un’idea chiara di come muoversi per partecipare alle selezioni.
L’invio della domanda è possibile solo online ed entro e non oltre il 26 giugno 2017.

Il Concorso di Polizia 2017 doveva essere pubblicato entro aprile e lo stesso Capo della Polizia Franco Gabrielli aveva annunciato che sarebbe stato bandito entro aprile 2017. Finalmente si hanno notizie ufficiali ed il bando è stato inserito un Gazzetta, dopo le lunghe attese che hanno dovuto sopportare i candidati.

I posti a disposizione saranno 1.148 tutti per allievi agenti che potranno così entrare nelle fila della Polizia italiana. Il concorso polizia 2017 era atteso da molto tempo e sarà uno dei principali concorsi pubblici per l’anno, proprio per tale ragione sono molti gli interessanti che cercano notizie ufficiali.

Inoltre il bando in questione è aperto a tutti i civili e non solo VFP (volontari in ferma prefissata) delle Forze Armate, come invece è avvenuto fino a questo momento. La Legge ha infatti stabilito che i concorsi di questo tipo fossero aperti a tutti e che solo 200 posti del concorso fossero riservati ai VFP.

Ma questo non è l’unico motivo per cui il bando interessa a così tante persone, a creare interesse è anche il titolo di studio richiesto: la licenza media. Non è quindi necessario avere un diploma di maturità, o tanto meno una laurea, sarà sufficiente avere concluso le scuole medie.

Di seguito troverete tutte le informazioni sul concorso polizia 2017, novità e soprattutto le info sulle prove.
Saranno in molti a presentare domanda per uno dei posti attualmente disponibili, quindi essere informati da subito e sapere cosa studiare per il concorso potrebbe essere un punto a vostro favore.

Concorso Polizia 2017 per 1148 allievi: bando in Gazzetta Ufficiale

Dopo una serie di slittamenti e di continui rimandi il bando per i 1148 allievi di Polizia è stato finalmente pubblicato. La distribuzione dei posti sarà la seguente:

  • 893 posti per i civili senza VFP1;
  • 179 posti per i VFP1 in servizio;
  • 76 posti per i VFP1 congedati.

Una quota minima dei posti sarà quindi riservata ai VFP1, ma sarà solo una piccola quota. Il bando è rivolto ai giovani e infatti uno dei requisiti principali è avere massimo 30 anni ed essere in possesso delle capacità psico fisiche richieste dalla mansione.

Il bando per i posti in Polizia è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale venerdì 26 maggio e da oggi, 29 maggio 2017, sarà possibile inoltrare la domanda per partecipare.
Si prevedono un 400.000 domande per questa opportunità di lavoro e data la grande quantità di richieste si attendere che saranno stabilite delle prove di preselezione.

Concorso Polizia 2017: come iscriversi

Il bando del concorso di Polizia è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale e dal 29 maggio 2017 è possibile inviare le domande per prendere parte alle prove di selezione.
Le modalità per inoltrare la domanda sono piuttosto semplici e le richieste possono essere inoltrare esclusivamente online.

L’invio delle domande dovrà avvenire entro e non oltre il 26 giugno 2017. Una volta concluse le pratiche di registrazione sul sito che potete effettuare da questa pagina il sistema rilascerà una ricevuta.
Con tale documento i candidati dovranno poi presentarsi alle prove selettive il giorno stabilito.

Le prove d’esame dovrebbero svolgersi nel periodo indicato dal Capo della Polizia nei mesi scorsi: tra il 24 luglio e il 12 settembre. Dal momento che il bando è stato indetto qualche settimana di ritardo potrebbero slittare di qualche giorno le selezioni, ma non si crede che si andrà oltre la data del 12 settembre.

Per chi volesse avere maggiori info sulla questione alleghiamo il bando ufficiale, dove sono presenti tutte le info. Nei paragrafi successivi invece potrete trovare i requisiti, cosa studiare per l’esame e come si svolgerà la prova fisica di selezione.

Bando Concorso Polizia 2017 in Gazzetta Ufficiale

Concorso Polizia 2017: requisiti per fare domanda

Come abbiamo detto in precedenza per fare domanda a questo concorso di Polizia non sarà necessario aver prestato servizio nell’esercito per un anno. Tutti i civili potranno inviare la loro domanda, senza restrizioni.
Per poter essere accettate le richieste dovranno rispondere ai seguenti requisiti:

  • essere in possesso della cittadinanza italiana;
  • aver compiuto 18 anni e non essere maggiore di 30 anni;
  • essere in possesso dell’idoneità psicofisica per lavorare in polizia;
  • avere un titolo di studio di scuola media;
  • non essere stati precedentemente espulsi dalle Forze Armate;
  • non avere carichi pendenti o aver avuto condanne.

Coloro che avessero tatuaggi non saranno esclusi dalla candidatura, ma le immagini che si portano sul corpo saranno valutate durante la visita medica. Nel caso in cui i tatuaggi fossero deturpanti, si riferissero ad uno schieramento politico o fossero presenti nelle zone visibili (mani, collo, volto) i candidati potrebbero essere esclusi dalle selezioni.

Per quanto riguarda invece i requisiti fisici è stato stabilito che non si potrà più essere esclusi per il non raggiungimento dell’altezza minima. Sarà imprescindibile invece l’idoneità fisica a svolgere il lavoro, ma l’altezza non sarà un elemento discriminante.

Concorso Polizia 2017: quali sono le caratteristiche della prova fisica

Come si è visto per il prossimo concorso di Polizia non saranno tenuti presenti i requisiti fisici che solitamente sono presi in esame per i concorsi di questo tipo. Non essendo stato ancora pubblicato il bando ufficiale le prove che verranno somministrate sono solo delle congetture e ipotesi e in molti si chiedono come verrà valutata la prova fisica.

Il requisito per essere accettati è infatti quello di essere abili al lavoro, di avere le competenze fisiche per svolgere il mestiere e di superare le prove psicologiche a cui si viene sottoposti.
Non è chiaro in che modo si esamineranno coloro che fossero riusciti a superare la fase dei test scritti.

Avremo maggiori notizie non appena verrà pubblicato il bando in Gazzetta Ufficiale, che ci auguriamo essere ormai una questione di giorni.

Concorso Polizia 2017: prove e cosa studiare per preparasi

Le prove per stabilire chi saranno i 1.148 nuovi allievi agenti si dovrebbero tenere tra il 24 luglio e il 12 settembre, in base alle ultime dichiarazioni di Gabrielli. Le prove non è ancora certo come saranno strutturate, dal momento che il bando non è stato reso noto, ma si dovrebbero articolare nel seguente modo.

Un test con domande a risposta aperta o multipla sui temi di cultura generale che si trattano alle scuole medie. Verranno inoltre verificate le competenze linguistiche della seconda lingua che il candidato ha indicato nella compilazione della domanda e saranno presenti dei quesiti per testare le competenze informatiche del candidato.

Solo coloro che riusciranno ad ottenere un punteggio di 6 su 10 potranno accedere agli accertamenti delle capacità fisiche e psichiche.
I vincitori del concorso di polizia verranno inseriti in una graduatoria con validità triennale.

Si proseguirà poi con lo scorrimento della graduatoria e gli allievi verranno convocati per un corso di 6 mesi che porterà coloro che lo supereranno a diventare Agenti in prova.
Dopo questo periodo verranno nominati Agenti effettivi e verranno assegnati ad un reparto situato in una regione differente da quella di residenza del candidato.

Per prepararsi al meglio al concorso vi consigliamo di cominciare a ripassare con cura i concetti di cultura generale e di visionare i programmi ministeriali delle medie per capire su cose verteranno le domande.