Autore: Fabio Antonio Cerra

Amazon - Lavoro

Come vendere su Amazon

Amazon è il più grande sito di e-commerce online: con oltre 300 milioni di utenti attivi e 50 milioni di iscritti Prime il colosso americano ideato e fondato da Jeff Bezos è il principale canale di vendita per chi decide di vendere online i propri prodotti.

L’azienda americana mette a disposizione il proprio sito di compravendita come piattaforma per venditori terzi. A causa anche della sempre più crescente crisi economica che i negozi fisici stanno subendo nel corso degli ultimi anni, moltissimi commercianti del “Bel Paese” stanno spostando il loro centro di interessi dall’offline all’online, e la vetrina che offre Amazon per il potenziale pubblico che tramite esso si può raggiungere è sicuramente allentante per chi vuole sperimentare un nuovo canale di vendita.

Molti degli ordini eseguiti su Amazon vengono effettuati attraverso l’Amazon Marketplace, ovvero una piattaforma di e-commerce che permette ai commercianti di terze parti di vendere i propri prodotti (sia nuovi che usati) su Amazon. Amazon, inoltre, mette a disposizione i suoi magazzini per offrire la possibilità ai venditori di utilizzare i propri servizi di logistica e di spedizione.

Quando un venditore deciderà di vendere un prodotto sul Marketplace, avrà due opzioni fra le quali scegliere per quanto riguarderà le spedizioni: potrà gestire l’aspetto logistico in proprio (opzione FBM – Fullfillment by Merchant), oppure potrà affidare le spedizioni dei propri prodotti direttamente ad Amazon (opzione FBA – Fullfillment by Amazon), spedendoli preventivamente nei suoi magazzini. Da qui, in un secondo momento, ad ordini effettuati, le merci partiranno per raggiungere le case degli acquirenti. In questo modo, e solo in questo modo, Amazon potrà garantire ai clienti Prime la spedizione entro 48 ore.

Come vendere su Amazon

Se è vero che su Amazon è possibile comprare di tutto, è anche vero che su Amazon è possibile vendere di tutto.

A chi possiede già un negozio fisico Amazon offre la possibilità di ampliare la propria clientela, tanto in Italia quanto all’estero. Per registrarsi al sito occorre decidere se vendere come:

  • privato senza partita IVA, potendo vendere fino a 40 oggetti al mese;
  • azienda con partita IVA, potendo vendere oltre 40 vendite al mese senza alcun limite massimo.

I tipi di business che vendono su Amazon includono Rivenditori o Brand.

Un rivenditore è un’azienda che acquista un prodotto e lo vende ad un prezzo superiore rispetto a quello originariamente pagato.

Per quanto riguarda invece i brand, le marche private spesso utilizzano soluzioni che consentono di risparmiare sui costi, al fine di guadagnare quote di mercato offrendo prodotti ad un prezzo inferiore rispetto alle alternative già esistenti in commercio.

I vantaggi di vendere su Amazon

I principali vantaggi di aprire un negozio online e vendere su Amazon sono:

  • costi contenuti: nessun costo da sostenere per la creazione di un e-commerce personale;
  • visibilità elevata: Amazon è un portale visitato giornalmente da milioni di utenti;
  • possibile vendere anche nel resto d’Europa: attraverso un unico account è possibile operare su più paesi diversi;
  • logistica Amazon e inventario unificato: Amazon può mettere a disposizione la possibilità di usufruire della sua logistica per la vendita dei prodotti di rivenditori terzi.