Autore: Stefano Calicchio

Pensione - INPS - Lavoro

Bonus Vacanze da 150 a 500 euro nel decreto rilancio: ecco a chi spetterà e come richiederlo

Con il prossimo decreto il governo sta mettendo a punto un nuovo bonus vacanze fino a 500 euro a famiglia attraverso il meccanismo del tax credit. Le informazioni su come richiederlo.

Tra i provvedimenti allo studio del governo per rilanciare la ripresa dei consumi e garantire la tenuta dell’economia del Paese c’è anche un nuovo bonus destinato a rimborsare una parte del costo delle prossime vacanze che le famiglie decideranno di fare in Italia. Si tratta di una misura di sostegno al settore turistico che verrà finanziaria con circa 2 miliardi di euro e con importanti riverberi indiretti anche sull’indotto e sull’occupazione.

Tutto ciò, con la consapevolezza che quest’anno gli italiani dovranno certamente programmare vacanze diverse rispetto al solito per via delle norme di distanziamento necessarie per convivere con il Coronavirus ed evitare il rischio di una ripresa dei contagi. Ma la situazione contingente porterà inevitabilmente la maggior parte degli italiani anche a spendere le proprie ferie in Italia, visto che così in un lasso di tempo così breve è difficile ipotizzare una vera ripartenza del turismo internazionale.

Bonus Vacanze da 150 a 500 euro: come funzionerà la nuova misura di sostegno

Dalla bozza del decreto rilancio sono emersi i primi dettagli riguardo al possibile meccanismo di funzionamento della misura, dato che ovviamente la platea sarà comunque contenuta a chi possiede specifici parametri di reddito e patrimonio. Secondo quanto indicato negli scorsi giorni dal Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, il bonus tax sarà destinato alle famiglie che un parametro Isee al di sotto delle 40-50mila euro l’anno.

Il dato esatto riguardante la soglia è ancora in corso di definizione, ma la platea risulterà comunque piuttosto ampia. Per quanto concerne invece il vantaggio garantito attraverso il provvedimento, si partirà da una cifra di circa 150 euro per un single fino ad arrivare alle 500 euro in favore delle coppie con figli. Il beneficio sarà erogato attraverso una forma di tax credit.

TI POTREBBE INTERESSARE: Cassa Integrazione Coronavirus ordinaria e straordinaria: verso procedure più veloci per contrastare i ritardi

Coronavirus e rilancio del turismo estivo: le misure di contenimento dipenderanno dalle Regioni

L’obiettivo del bonus vacanze, come già evidenziato, è quello di fornire ossigeno ad un settore che è stato già duramente colpito dalla crisi del Coronavirus durante i primi mesi dell’anno. Sul comparto pesano ovviamente anche le prospettive di applicazione delle misure di contenimento che inevitabilmente dovranno essere attuate per poter garantire la sicurezza dei turisti.

Rispetto al punto, molto dipenderà dagli orientamenti delle singole Regioni, che potranno decidere anche regole differenti tra di loro (anche per la peculiarità e per il divario nelle caratteristiche delle spiagge e dei territori). Ad ogni modo, le regole dovranno essere messe a punto già nel breve termine, in modo da consentire alle aziende del settore turistico di riorganizzarsi. Intanto dal prossimo 18 maggio 2020 cominceranno a concretizzarsi le riaperture dei musei e delle mostre, ovviamente con alcune regole restrittive al fine di garantire la sicurezza dei visitatori.

TI POTREBBE INTERESSARE: Il modello 730 precompilato 2020 dell’Agenzia delle Entrate è online: novità e scadenze