Bonus mamma domani confermato fino al 2021: come funziona e come richiederlo

Bonus mamma domani confermato fino al 2021: come funziona e come richiederlo

Il bonus mamma domani, in vigore dal 2017, rimarrà attivo fino al 2021 quando verrà sostituito dall’assegno universale per i figli a carico, introdotto dal governo Conte nella legge di Bilancio. Scopriamo chi può richiederlo e come farne domanda.

Il bonus mamma domani, entrato in vigore nel 2017 come misura di sostegno alle famiglie, resterà attivo fino al prossimo anno. Nel luglio 2021 dovrebbe infatti arrivare l’assegno universale per i figli a carico, già introdotto dal governo Conte nella legge di Bilancio 2021. Questo nuovo provvedimento andrà a inglobare tutte le detrazioni per i figli a carico e tutti i bonus previsti per il sostegno dei genitori, ma fino a quando non diventerà operativo, sarà possibile richiedere il bonus mamma domani.

Come funziona il bonus mamma domani

Il bonus mamma domani, conosciuto anche come premio alla nascita, prevede un assegno da 800 euro corrisposto dall’Inps alla nascita di un figlio o in caso di adozione o affidamento di un minorenne. Si tratta di una misura nata nel 2017 con lo scopo di dare sostegno alle famiglie che a breve avranno un nuovo figlio naturale o adottivo.

L’obiettivo dell’aiuto economico da parte del Governo non è infatti solo quello di incentivare la nascita di nuovi bambini, ma anche quello di sostenere l’adozione.

Il bonus in questione risulta essere un aiuto concreto dal punto di vista economico e permette alle famiglie di affrontare al meglio le spese necessarie per crescere un figlio. Può essere richiesto dalle mamme entro un anno dalla nascita del figlio (oppure dell’adozione o dell’affido del minore) o dalle future mamme a partire dal settimo mese di gravidanza.

Il bonus può essere richiesto da chiunque, infatti non ci sono limiti di reddito e non viene richiesto l’ISEE della famiglia. Anche le mamme straniere e le donne che arrivate al settimo mese di gravidanza non l’hanno portata a termine hanno diritto a ricevere il bonus.

In caso di adozione o affidamento è necessario presentare, oltre al documento di riconoscimento, la sentenza definitiva o il provvedimento che ne attesta la validità. Nell’eventualità in cui questi documenti non siano disponibili, bisogna indicare le fonti utili per trarre tutte le informazioni necessarie sulla sentenza di adozione o di affidamento del bambino.

Come richiedere il bonus mamma domani

La documentazione necessaria per richiedere il bonus è molto ridotta, infatti serve solamente un documento di riconoscimento della mamma o futura mamma e il certificato medico rilasciato dal ginecologo.

Nello specifico, il documento rilasciato dal ginecologo dovrà certificare l’ingresso della donna nel settimo mese di gravidanza e la probabile data in cui avverrà il parto. Dal momento che non si tratta di una misura legata alla situazione economica del nucleo familiare, non è necessario presentare l’ISEE.

La domanda può essere presentata telematicamente tramite un Patronato o in alternativa può essere fatta attraverso le credenziali di accesso ai servizi digitali dell’Inps: all’interno del sito web è infatti presente un apposito modulo da compilare. Esiste anche la possibilità di richiedere il bonus mamma domani chiamando il Contact Center dedicato al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure al numero 06164164 da cellulare.