Autore: Stefano Calicchio

Scuola - Ammortizzatori sociali

Bonus Baby Sitter da 600 euro nel decreto ‘Cura Italia’: come funziona il voucher ed a chi richiederlo

All’interno del nuovo decreto “Cura Italia” il governo ha approvato anche un bonus dedicato a chi si trova a dover curare i figli a casa da scuola. Ecco come funziona il Voucher baby sitter da 600 euro.

Tra i provvedimenti previsti all’interno del decreto “cura italia” ve n’è uno che ha suscitato molto interesse nelle famiglie. Stiamo parlando del cosiddetto bonus “baby sitter”, che prevede l’erogazione di un voucher da 600 euro destinato in particolar modo a tutti i nuclei familiari che hanno al proprio interno figli minori di 12 anni di età.

Il voucher è stato pensato per aiutare le famiglie a sostenere i servizi di baby sitter che risultano necessari in virtù della chiusura delle scuole, pertanto per il periodo che al momento intercorre tra marzo e aprile.

Voucher Baby Sitter: la misura pensata per supportare le famiglie in difficoltà

Il provvedimento era stato già annunciato negli scorsi giorni dalla Ministra del Lavoro Nunzia Catalfo come uno dei principali interventi previsti con il pacchetto di ammortizzatori sociali pensati per tutelare lavoratori e famiglie. Il bonus baby sitter si pone quindi come un sostegno per tutti coloro che si trovano a dover proseguire la propria attività lavorativa durante la crisi del Coronavirus ed allo stesso tempo che devono assolvere agli obblighi di cura dei figli.

All’interno della misura “è prevista la possibilità di scegliere la corresponsione di un bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting nel limite massimo complessivo di 600 euro”. Rispetto alle modalità di fruizione, viene poi specificato che “il bonus viene erogato mediante il libretto famiglia di cui all’articolo 54-bis, legge 24 aprile 2017, n.50”. La misura è riconosciuta anche in favore dei lavoratori autonomi non iscritti all’Inps, tramite un’apposita comunicazione da parte delle rispettive casse previdenziali contenente il numero dei beneficiari.

TI POTREBBE INTERESSARE: Legge 104 e decreto Cura Italia: permessi retribuiti di 12 giorni

Bonus Baby Sitter: attese dall’Inps le informazioni sulle modalità operative per accedere alla misura

Rispetto all’attivazione della pratica, il testo del decreto legge prevede che le modalità operative vengano definite dall’Istituto Pubblico di Previdenza. “Sulla base delle domande pervenute, l’Inps provvede al monitoraggio comunicandone le risultanze al Ministero del Lavoro e delle politiche sociali ed al Ministero dell’economia e delle finanze”.

Nel caso in cui dall’attività di monitoraggio diventi evidente il superamento dei limiti di spesa, l’Inps procederà al rigetto delle domande, stante che i benefici appena evidenziati sono riconosciuti nel limite di 1261 milioni di euro di stanziamenti e previsti fino ad esaurimento per l’anno in corso.

TI POTREBBE INTERESSARE: Coronavirus, nel decreto ‘Cura Italia’ sono previste 9 settimane di Cig per tutti