Autore: Stefano Calicchio

Ammortizzatori sociali

Bonus 600 euro professionisti per Covid-19: le ultime dichiarazioni dal governo

Dall’esecutivo arrivano parole di conferma sull’avvio del bonus 600 euro per i professionisti iscritti alle casse private: firmato il decreto interministeriale, si attende l’ok della Corte dei Conti.

Il Ministero del Lavoro torna ad esprimersi in merito al bonus 600 euro per i professionisti iscritti ad un Ordine professionale. Il provvedimento si affianca a quello già previsto per coloro che versano i propri contributi all’Inps ed è pensato come una misura di sostegno utile per fare fronte alla grave emergenza sanitaria ed economica sorta dopo la diffusione del Coronavirus.

Rispetto al tema, nelle ultime ore la Ministra del Lavoro Nunzia Catalfo è tornata ad esprimere parole tranquillizzanti, facendo il punto della situazione ed evidenziando lo stato di avanzamento del meccanismo di welfare.

Catalfo sul bonus 600 euro per professionisti: manca solo il via libera della Corte dei Conti

Secondo le ultime dichiarazioni rilasciate dalla Ministra Catalfo, il bonus 600 euro per i professionisti iscritti alle casse è in dirittura d’arrivo. “Sia io che Gualtieri abbiamo già firmato il decreto interministeriale” spiega l’esponente del governo, ricordando che “ora è alla Corte dei Conti”.

Per quanto concerne le tempistiche, “spero che in breve tempo quest’ultima possa dare il via libera, per partire con l’erogazione”. Si tratta infatti dell’ultimo passaggio utile al fine di sbloccare la situazione e consentire quindi alle casse di provvedere all’erogazione del beneficio di welfare in favore dei propri iscritti.

La Ministra Catalfo ha quindi ricordato che il provvedimento “è previsto dal decreto rilancio all’articolo numero 78 e rispetto al Cura Italia allarga la platea”. Per quanto concerne invece il nodo dei contributi a fondo perduto (risorse dai quali i professionisti risultano attualmente esclusi) “ci sarà un dibattito parlamentare”. Sul punto la pentastellata sottolinea però che “il mio Ministero non è strettamente coinvolto, perché riguarda altri Ministeri”.

TI POTREBBE INTERESSARE: Pensioni Quota 100: arriva il nuovo decreto per l’anticipo del TFR e TFS

Le novità sul bonus 600 euro previste con l’ultimo decreto interministeriale

La firma del decreto interministeriale riguardante il bonus 600 euro per i professionisti iscritti alle casse private è arrivata lo scorso 29 maggio 2020 e consente il pagamento del bonus relativo al mese di aprile 2020. Se la situazione dovesse finalmente sbloccarsi, i pagamenti potrebbero quindi arrivare durante il mese corrente.

Grazie al nuovo decreto sarà anche possibile superare l’incertezza normativa riguardo alla possibilità di usufruire del sussidio di welfare per coloro che hanno già ricevuto la prima erogazione relativa allo scorso mese di marzo. Sulla base del meccanismo generale di funzionamento, le casse dovrebbero quindi disporre una nuova erogazione automatica di 600 euro relativa al mese di aprile.

Ogni singola cassa deciderà però in autonomia le regole e le modalità di gestione dei flussi, pertanto al momento non è chiaro se alcuni professionisti dovranno inoltrare una nuova domanda. In tale eventualità, le pratiche dovranno comunque essere presentate a partire dal prossimo 8 giugno ed entro l’8 luglio 2020.

Le novità in arrivo sul bonus 600 euro per professionisti e l’attesa per la tranche relativa al mese di maggio

Come già evidenziato, quanto appena riportato riguarda il bonus da 600 euro per il mese di aprile in favore dei professionisti iscritti alle casse private. Il nuovo decreto prevede l’estensione del bonus anche ai titolari di pensione indiretta, oltre che ai neoiscritti alle casse nel corso dell’anno 2019.

Al momento non vi sono invece informazioni relative al pagamento della tranche di maggio. Infatti, il rifinanziamento previsto all’interno del decreto riguarda l’estensione del bonus 600 euro per professionisti iscritti alle casse a due mensilità, ma i termini di erogazione del bonifico di maggio saranno legati ad un nuovo decreto interministeriale (così come sta già avvenendo per il mese di aprile).

TI POTREBBE INTERESSARE: Pensioni, nuova proroga per la scadenza RED al prossimo 8 giugno