Autore: Stefano Calicchio

INPS - Ammortizzatori sociali

16
Apr 2020

Bonus 600 euro, già pagate 2,5 milioni di richieste: la conferma dell’Inps con un sms

Dall’Inps arrivano nuovi aggiornamenti in merito al pagamento del bonus da 600 euro: ecco i dati sulle transazioni già eseguite. L’ente comunica ai beneficiari l’avvenuto pagamento tramite un messaggio.

Nella serata di ieri l’ente pubblico di previdenza ha comunicato i dati sulla gestione delle pratiche relative al bonus da 600 euro, ovvero all’indennità erogata in favore di autonomi e lavoratori con contratti precari, oltre che per gli stagionali e gli operatori del settore turismo e spettacolo. Secondo quanto indicato all’interno di un comunicato risalente alla sera di ieri, durante la giornata di oggi 16 aprile 2020 saranno eseguiti ulteriori 700mila pagamenti.

Complessivamente, se si somma questo dato ai flussi già eseguiti negli scorsi giorni, l’indennità risulta già pagata per circa 2,5 milioni di lavoratori, superando di fatto oltre il 60% di coloro che hanno fatto richiesta formale d’accesso al meccanismo di welfare.

Bonus 600 euro: le percentuali sulle categorie di lavoratori che ne hanno beneficiato

Il bonus da 600 euro è un’erogazione una tantum (al momento prevista solo in relazione al mese di marzo), ma il governo ha già annunciato che verrà prorogato ad aprile con un importo potenzialmente anche maggiore. Ad oggi le categorie che rientrano nel provvedimento sono i lavoratori autonomi, le partite iva, i collaboratori coordinati e continuativi, i lavoratori stagionali, gli agricoli e gli operatori dello spettacolo. Per quest’ultimi è previsto un limite di reddito uguale a 50mila euro nel corso del 2019.

Entrando nello specifico, i pagamenti delle pratiche già assolte hanno interessato complessivamente i lavoratori autonomi per il 67% dei casi, gli agricoli al 17%, i liberi professionisti ed i co.co.co. iscritti alla gestione separata Inps per il 10% dei casi, i lavoratori stagionali per il 4% ed i lavoratori dello spettacolo per l’1%.

Nuove conferme dal Mef sul completamento dei pagamenti dell’indennità da 600 euro entro la fine della settimana

Nel frattempo anche dal Ministero dell’Economia e delle Finanze arrivano nuove conferme sullo stato di avanzamento dei pagamenti. Secondo quanto evidenziato dal Ministro Roberto Gualtieri durante il suo recente intervento nella trasmissione televisiva Porta a Porta, “i pagamenti sono in corso ed entro venerdì saranno ultimati”.

L’esponente del Mef ha anche spiegato che l’ipotesi di un aumento dell’’indennità ad 800 euro nel momento in cui verrà prorogata appare come verosimile. Nel frattempo l’Inps prosegue nella propria attività di pagamento, al fine di concludere il processo entro la fine della settimana.

TI POTREBBE INTERESSARE: Bonus 600 euro Inps in pagamento a partire da oggi 15 aprile 2020

Bonus 600 euro: la comunicazione del pagamento inviata tramite sms

In una recente comunicazione l’ente pubblico di previdenza ha quindi confermato le procedure, evidenziando che il processo di pagamento sarà confermato attraverso un messaggio inviato all’attenzione del richiedente.

Secondo quanto evidenziato nell’account Twitter dell’Inps, sono state “avviate le procedure di pagamento delle indennità di 600 euro previste dal #decretocuraItalia. Un sms o una mail dell’Inps comunicherà agli interessati l’accredito su conto corrente bancario o ufficio postale indicati all’atto della domanda”.

TI POTREBBE INTERESSARE: Cassa Integrazione: quando arriva il pagamento e come controllare il flusso sul sito Inps