Autore: Davide Scorsese

Pensione

Tagli alle pensioni: ecco cosa perderete

Ecco come cambiano le pensioni per i mini tagli previsti per il prossimo anno.

A causa dell’aumento della speranza di vita per il periodo 2016-18 dalla prossima stagione arriveranno dei mini tagli alle pensioni. Scopriamo cosa andrà a toccare sugli assegni dei pensionati.

Pensioni: mini tagli che graveranno sugli assegni

La speranza di vita ha alimentato un piccolo incremento, seppur con l’età pensionabile sempre stabile ai 67 anni. Stando a quanto riferito dal quotidiano «Il Messaggero», i tagli agli assegni oscilleranno tra lo 0,3% e lo 0,7%. Il decreto, firmato sia dal Ragioniere dello Stato che dal direttore generale delle Politiche previdenziali del ministero del Lavoro, è apparso anche in Gazzetta Ufficiale.

Non dimentichiamo, inoltre, che il paese sta attraversando un periodo di restrizioni economiche non indifferenti, per cui lo Stato a breve dovrà trovare i modi «necessari» per rimpolpare l’economia, magari tagliando proprio sulle pensioni qualcosina.

Cosa accadrà l’anno prossimo a chi potrà lasciare il lavoro con 10 anni di anticipo?

Dal 2021, lasciare il lavoro a 57 anni, comporterà un coefficiente pari a 4,186%, ovvero l’equivalente di un divisore di circa 24. Quest’ultima cifra rappresenta gli anni teorici in cui verrà percepito l’assegno. La riduzione rispetto al 2019? Dello 0,33%. Insomma, i tagli alle pensione sono uno «sport» a cui bisogna ricorrere periodicamente, come un necessario equilibrio per far quadrare i conti.