Superbonus 110%: presto anche alberghi e pensioni potranno fruirne

Superbonus 110%: presto anche alberghi e pensioni potranno fruirne

Le semplificazioni per il Superbonus 110% stanno pian piano diventando sempre più chiare. Il Decreto Legge Semplificazioni è previsto per maggio e prevede tra le altre cose che il bonus in questione sia esteso ad alberghi e pensioni.

Il Superbonus 110% è al centro di grandi manovre nel Governo. Presto infatti arriverà il Decreto Legge Semplificazioni che prevede proprio delle novità e delle semplificazione relative all’agevolazione in questione.

Con il Decreto previsto entro maggio, il Governo Draghi ha infatti intenzione di ampliare la platea dei beneficiari del Superbonus 110% aggiungendo anche gli alberghi e le pensioni tra i possibili fruitori.

Tra le novità ci saranno anche numerose semplificazioni che avverranno riducendo la burocrazia che, ad oggi, frena molti all’utilizzo di questo incentivo. Il Governo sta anche valutando l’ipotesi di prorogare il Superbonus 110%.

Attualmente l’agevolazione è in scadenza il 30 giugno 2021, ma probabilmente la data ultima verrà spostata nel 2023. Draghi però si occuperà di questo in futuro: sarà la Legge di Bilancio 2022 a trattare questo tema.

Per adesso infatti l’impegno principale consiste nel realizzare semplificazioni e nell’ampliare il numero dei beneficiari. In particolare, il Governo sta pensando a come accelerare i procedimenti sulla valutazione e sulle autorizzazioni ambientali.

La valutazione dell’impatto ambientale verrà affidata sempre al Ministero della Transazione Ecologica, ma si darà priorità ai progetti in grado di generare più opportunità lavorative, ai progetti di valore superiore a 5 milioni e ai progetti con scadenze entro 12 mesi.

Superbonus 110%: in arrivo semplificazioni

Il Decreto Legge Semplificazioni prenderà vita entro il mese di maggio 2021 secondo le intenzioni del Governo Draghi. Sono stati infatti in molti a chiedere di semplificare la burocrazia che appare molto macchinosa e spinge molti a non utilizzare questo bonus.

Gli operatori coinvolti nella buona riuscita della richiesta del Superbonus 110% sono davvero numerosi e in molti hanno lamentato dei problemi riguardo i diversi passaggi.

I documenti e le certificazioni che devono essere richiesti e poi conservati sono davvero numerosi. Questi rendono la fruizione di questo bonus casa davvero complessa in quanto si deve dedicare molto tempo per poter seguire ogni passaggio correttamente.

Superbonus 110% anche per alberghi e pensioni

Oltre alle semplificazioni, il nuovo Decreto Legge conterrà anche un ampliamento della platea dei possibili fruitori del Superbonus 110%. È molto probabile che a breve anche alberghi e pensioni avranno la possibilità di richiedere questo aiuto economico in caso di lavori edilizi.

Questa decisione è legata al fatto che nonostante il Superbonus 110% sia molto conveniente, la maggior parte dei possibili fruitori non lo hanno ancora richiesto.

Come abbiamo detto, il motivo principale di questo deriva da una burocrazia eccessivamente complessa, ma di certo ci sono anche altri target che potrebbero essere più interessati a fruirne e che ora non possono.

Tra questi ci sono senza dubbio tutti i proprietari di alberghi e di pensioni che, grazie al bonus, avrebbero la possibilità di eseguire numerosi lavori agli edifici in cui operano rendendoli più apprezzati anche dai futuri ospiti.

Il Governo Draghi sta anche ragionando sulla possibilità di concedere la fruizione del Superbonus 110% a i condomini che hanno domande di condono in corso.