Stefano Bettarini confessa: «Sono in causa con il GF Vip»

Stefano Bettarini confessa: «Sono in causa con il GF Vip»

Stefano Bettarini, dopo la squalifica dal GF Vip per bestemmia, ha deciso di portare in tribunale la produzione del reality: il motivo.

Stefano Bettarini è passato dalle parole ai fatti e ha deciso di trascinare in tribunale la produzione del GF Vip. Dopo la sua squalifica dal programma, avvenuta per una bestemmia, l’ex «Vippone» è stato fatto fuori da tutti i salotti televisivi.

Stefano Bettarini in causa con il GF Vip

Eliminato dal GF Vip dopo soli 3 giorni di permanenza, Stefano Bettarini ha ancora il dente avvelenato con Alfonso Signorini e tutto il suo staff. L’ex marito di Simona Ventura, entrato in gioco dopo settimane dall’inizio del programma, è stato fatto fuori dopo pochissimo a causa di una bestemmia.

Così come successo a Denis Dosio, mandato via qualche giorno prima del suo ingresso per lo stesso motivo, Betta non è più stato invitato in studio. La stessa sorte, ovviamente, è toccata anche agli altri concorrenti che sono stati squalificati per motivi diversi.

A distanza di qualche tempo da quel momento, Stefano ha ammesso di aver preso una decisione importante: ha affidato la faccenda in mano ai suoi legali. Tramite il suo profilo Instagram, rispondendo ad un fan, ha dichiarato:

"Non so gli altri!!! Ma io sono già in causa… come vede non sono stato e non verrò più chiamato nei programmi!!! Le verità sono SCOMODE se escono… quando ci sono giochi di POTERE… (…). Purtroppo quel contratto dice tutto e il contrario di tutto: possono eliminarti o per una parolaccia o per un linguaggio poco consono al programma… praticamente ti possono cacciare per quello che vogliono… loro!".

Bettarini è davvero arrabbiato e ha ribadito ancora una volta che il GF Vip mette in atto trattamenti che potremmo definire di favore. In altre parole, alcuni concorrenti vengono graziati. Il riferimento di Stefano, ovviamente, è per Samantha De Grenet che non è stata squalificata nonostante avesse minacciato di morte Stefania Orlando.

La rabbia di Stefano Bettarini

Dopo la sua cacciata, Stefano si è più volte scagliato contro Alfonso Signorini e il suo staff. La rabbia dell’ex calciatore è legata soprattutto al trattamento che ha ricevuto. A causa di questo, infatti, il suo lavoro in televisione sembrerebbe finito. In una recente intervista al settimanale Oggi, ha dichiarato:

"Non siamo stati trattati tutti allo stesso modo, è che c’è un falso moralismo. Signorini poi con le sue parole mi ha messo addosso un marchio infamante che mi danneggia. Qualcuno fa anche notare che è sospetta la mia eliminazione in tempi record. Perché hanno chiesto proprio a me di entrare nella Casa? A cosa servivo nei loro progetti? Perché mi hanno subito fatto incontrare Dayane? Perché hanno insistito affinché io firmassi un contratto senza l’intermediazione del mio manager? Ci sono vari punti da chiarire. So che lì dentro c’erano donne con cui anni fa ho avuto una relazione. Qualcuno forse non ha gradito che potesse saltar fuori e ha chiesto la mia testa".

Insomma, Bettarini è convinto che la sua cacciata non sia tanto legata alla bestemmia, che in realtà tale non era, ma al fatto che alcuni flirt del passato con alcune «Vippone» avrebbero potuto creare caos. Qual è la verità?