Autore: B.A

Scuola - Stipendio

Scuola: docenti e ATA, stipendio in anticipo a dicembre con la tredicesima

Il 13 dicembre in pagamento stipendio e tredicesima per i lavoratori della scuola

Stipendio anticipato per i lavoratori della scuola nel mese di dicembre. Lo conferma l’autorevole sito di informazione del settore, «Orizzontescuola.it». Essendo il 14 ed il 15 dicembre, rispettivamente un sabato e una domenica, lo stipendio per docenti e personale ATA sarà anticipato a venerdì 13. E sarà uno stipendio importante, più pesante rispetto al solito perché è in pagamento anche la gratifica natalizia. Vediamo tutto ciò che c’è da conoscere sia sul pagamento dello stipendio di dicembre che sulla tredicesima.

Stipendio disponibile il giorno 13

Venerdì 13 dicembre, il personale scolastico potrà disporre dello stipendio mensile e della tredicesima mensilità. La mensilità aggiuntiva non riguarda naturalmente i precari, cioè i supplenti con contratti temporanei, che ottengono mensilmente le quote di tredicesima spettante, cioè mese per mese con lo stipendio. Questi supplenti temporanei quindi, non percepiscono la tredicesima in soluzione unica come gli altri, poiché la ricevono e la sfruttano mese per mese in busta paga, in base alle settimane in cui essi prestano effettivamente servizio. La tredicesima per i lavoratori del comparto scuola, saranno i docenti con contratto a tempo indeterminato e i supplenti con contratto al 30 giugno o 31 agosto. E sarà tredicesima anche per tutto il personale ATA.

Cedolino già visibile su NoiPa

Il cedolino relativo agli emolumenti di dicembre, è consultabile nella solita sezione del sito NoiPA. Di solito il pagamento della tredicesima per il personale della scuola avviene intorno a metà dicembre, ma per via del week end, quest’anno è stato anticipato. La legge stabilisce infatti, che qualora il giorno di paga sia festivo o non lavorativo, questo può essere anticipato al primo giorno utile e questa fattispecie di situazione si verifica proprio quest’anno. Stipendio e tredicesima quindi con discreto anticipo nel comparto scuola, visto che, come ampiamente detto in precedenza, i lavoratori del comparto potranno entrare in possesso di tutte le loro spettanze già venerdì prossimo.

Guida al calcolo della tredicesima nella scuola

Vediamo adesso in sintesi come viene stabilita la tredicesima per questi lavoratori, tenendo presente il fatto che questo calcolo si fa seguendo ciò che prevede il CCNL dei vari comparti di cui è composta la Pubblica amministrazione. In linea generale, si deve fare riferimento a tutte le voci fisse della busta paga, cioè il minimo contrattuale, l’indennità di contingenza, il superminimo, gli scatti di anzianità e il cosiddetto terzo elemento.

Per li docenti, la tredicesima viene maturata per intero nei casi di maternità o congedo per malattia, mentre i ratei non matura nella fattispecie in cui il docente si assenti per motivi familiari o personali o se è stato oggetto di sanzioni disciplinari scaturite in un periodo di sospensione.
Per ciò che concerne il periodo di maturazione, occorre sottolineare come la mensilità aggiuntiva si matura ogni mese, anche per frazioni lavorative superiori ai 15 giorni.