Santo del giorno, 30 maggio: Santa Giovanna d’Arco

Il santo del 30 maggio è Santa Giovanna d’Arco: scopriamo il culto dell’eroina a cui è legato l’onomastico e quali sono gli altri santi di oggi.

Santo del giorno oggi, 30 maggio, è Santa Giovanna d’Arco. Spesso vediamo che ricorrono dei santi molto noti, altre volte semi noti, ma capita molto raramente, come con il santo di oggi, di trovarci di fronte a un personaggio a metà tra lo storico e il mitico che si è soliti studiare da molto giovani e di cui poi spesso ci si dimentica.

Per chi non sapeva che Giovanna d’Arco fosse venerata come Santa dalla Chiesa cattolica, oggi spieghiamo il perché e allo stesso tempo scopriamo anche a chi fare gli auguri di buon onomastico oltre alle donne che si chiamano Giovanna. Per chi non può consultare il calendario, ma ci tiene a rimanere comunque aggiornato sulle ricorrenze religiose, in questo articolo tutte le informazioni utili anche sugli altri santi del giorno.

Santa Giovanna d’Arco non è infatti l’unico personaggio che ricorre oggi: ad esempio notiamo San Luca Kirby, San Mattia Kalemba e molti altri. Vediamo qualcosa in più sulle ricorrenze di oggi, 30 maggio, oltre alla Santa che riunì la Francia durante la guerra dei Cent’anni combattuta contro gli inglesi che la arsero viva accusandola di eresia.

Santo del giorno, 30 maggio: Santa Giovanna d’Arco

Giovanna d’Arco chiamata in francese come Jeanne d’Arc è stata l’eroina che ha guidato i francesi contro gli inglesi nella Guerra dei Cent’anni e grazie alla quale la Francia recuperò le terre occupate. La tradizione segna la sua data di nascita al 6 gennaio 1412.

Che è un eroe nazionale in Francia, molti lo sanno, ma che è anche venerata come Santa dalla Chiesa Cattolica, sono in pochi a saperlo. La Pulzella d’Orleans fu figlia di contadini, fu analfabeta e partì giovanissima verso la corte di Carlo VII.

La tradizione vuole che fosse stata ispirata da Dio, che le si era manifestato con voci che la incitavano a guidare il popolo francese e di liberarlo dagli inglesi. Il re Carlo VII le affidò un’armata con cui riuscì a liberare Orleans e a vincere a Patay.

Nonostante questo fu lasciata sola dalla corte, che nutriva diffidenza verso di lei. Per questo motivo non riuscì a terminare la battaglia contro gli Anglo-Borgognoni; allora fu prima ferita alle porte di Parigi e poi, nel 1430, mentre marciava verso Compiegne, fu presa prigioniera dai Borgognoni, che la cedettero agli Inglesi.

Portata a Rouen, fu giudicata eretica da un tribunale di ecclesiastici e arsa viva il 30 maggio 1431. Il suo processo per eresia fu cancellato dopo la seconda inchiesta, nel 1456, anno in cui fu riabilitata. Nel 1920 Benedetto XV la proclamò santa e oggi è patrona di Francia.

Nell’iconografia, i suoi attributi sono l’armatura e il vessillo e spesso è ritratta a cavallo.

Gli altri santi del giorno del 30 maggio

Oltre a Santa Giovanna d’Arco, oggi ricorrono Sant’Anastasio di Pavia, Vescovo; Santi Basilio ed Emmelia, Sposi; Santa Dinfna, Vergine e martire; San Ferdinando III, Re di Leon e di Castiglia; Santi Gavino, Proto e Gianuario, Martiri di Porto Torres; San Giuseppe Marello, Vescovo; Beati Guglielmo Filby, Lorenzo Johnson e Tommaso Cottam, Sacerdoti e martiri; San Luca Kirby, Sacerdote e martire; San Mattia Kalemba, Martire; Beato Otto Neururer, Sacerdote e martire; Sant’Uberto di Tongeren-Maastricht, Vescovo.