Autore: Annarita Faggioni

Ricette

Ricetta scaloppine alla birra: preparazione e ingredienti

Le scaloppine alla birra si possono preparare in 20 minuti, con diversi tipi di carne: pollo, lonza, suino e vitello. Ecco come fare

Le scaloppine alla birra sono un secondo piatto sfizioso e leggero, ideale per chi ha poco tempo. Si prepara in 20 minuti e i risultati a tavola si vedono! Ecco come realizzarla.

Scaloppine alla birra: ingredienti e preparazione

Come si preparano le scaloppine alla birra? Quali sono gli ingredienti per 4 persone?

  • 800 gr di fettine della carne scelta (vitello, suino, lonza, pollo);
  • 200 ml di birra chiara;
  • farina 00;
  • olio extravergine di oliva quanto basta;
  • sale quanto basta.

Se si sceglie il vitello, si deve fare attenzione. Infatti, la carne deve essere molto tenera, quindi il vitellone non serve. Per maggiori informazioni, si può chiedere consiglio al macellaio, che sa qual è il pezzo migliore in base a quello che si deve preparare.

Se la fettina è molto spessa, si può usare un batticarne, per renderla più sottile, quindi più semplice da preparare. Si prende una padella e si aggiungono 3 cucchiai di olio extravergine di oliva. A questo punto, si infarina la fettina. La ricetta non prevede l’utilizzo di uova, né di pane grattugiato.

Quando l’olio arriva alla giusta temperatura, si possono aggiungere la scaloppine, facendo attenzione a non bruciarsi. Dopo 2 minuti, si girano per poter cuocere il lato inferiore.

Durante la cottura, dopo aver girato la scaloppina, si aggiunge la birra e sale a piacere alla preparazione. Una volta aggiunta la birra, si abbassa la fiamma e si completa la cottura per 5 minuti.

Il segnale che il piatto è pronto è che sulla padella si formerà una crema di farina e birra. Le scaloppine si servono calde.

Scaloppine alla birra: varianti e come conservare

Le scaloppine alla birra si possono fare anche con la birra analcolica per chi ha dei bambini piccoli, quindi non vuole usare una birra forte.

Invece, se tra i commensali c’è chi ama più il vino, si può usare il vino bianco. Le scaloppine si possono conservare in un contenitore sigillato per due giorni in frigorifero (mai congelare).

Le scaloppine si possono fare anche con le cosce di pollo, soprattutto nella variante con il vino bianco. In più, è importante scaldarle in padella, magari aggiungendo ancora un po’ di birra (senza esagerare!). Per completare il menù, si può scegliere un primo piatto più pesante, ma comunque ideale per la bella stagione.

Il numero di fettine e i rispettivi ingredienti dipendono dal numero dei commensali. In ogni caso, ogni commensale dovrebbe poter avere a disposizione almeno 2 fettine di medie dimensioni.

I bambini non dovrebbero esagerare molto con le scaloppine, visto che la birra e il vino hanno una certa dose di alcol, che i bambini non reggono benissimo. Non resta che provare tutte le varianti e scoprire qual è la versione preferita dagli ospiti per fare una bella sorpresa anche come idea di gusto a cena.