Reddito di emergenza a gennaio 2021 in pagamento in questi giorni

Reddito di emergenza a gennaio 2021 in pagamento in questi giorni

Il reddito di emergenza per il mese di gennaio 2021 è in pagamento in questi giorni: le ultime notizie sulla possibile proroga all’interno del decreto ristori 5.

Torniamo a parlare di Reddito di Emergenza, una misura decisa con l’avvento della crisi da coronavirus per dare sostegno alle famiglie colpite duramente dalla crisi e che non possono beneficiare degli altri provvedimenti di welfare. Proprio in questi giorni sono in arrivo gli ultimi pagamenti relativi alla meccanismo di welfare. In particolare, i flussi di erogazione da parte dell’Inps sono partiti lo scorso 18 gennaio e dovrebbero concludersi entro e non oltre il prossimo 31 gennaio 2021.

Il Reddito di Emergenza rappresenta un contributo economico fondamentale per moltissime famiglie. La mensilità pagata nel mese di gennaio spetta a tutti coloro che hanno chiesto il sussidio di welfare entro e non oltre lo scorso 30 novembre. Si tratta della quinta tranche, dopo che nel mese di dicembre l’Inps ha provveduto a pagare il quarto rateo. Ovviamente, chi ha già ricevuto le due rate in oggetto entro il termine dello scorso anno non riceverà nulla a gennaio.

Reddito di emergenza 2021: l’attesa per la proroga della misura

Stante la situazione appena evidenziata, la prosecuzione dell’emergenza dettata dal coronavirus e i nuovi lockdown hanno reso evidente la necessità di proseguire con le misure di sostegno alle famiglie. In questo senso, appare sensata l’ipotesi di una proroga del Reddito di Emergenza nei prossimi mesi. Il provvedimento è in fase di studio attraverso il Decreto Ristori 5.

Se fosse approvato in breve tempo, si potrebbe arrivare a garantire una sesta e settima mensilità per i mesi di gennaio e febbraio. Purtroppo al momento non vi sono conferme ufficiali sulla presenza del provvedimento di welfare all’interno del prossimo decreto. Sulla questione pesa inoltre la crisi di governo, che lascia in essere alcune incognite e rischia anche di andare a influire sui tempi di arrivo del nuovo provvedimento.

Nonostante l’incertezza iniziale in fase di partenza, attualmente il reddito di emergenza è stato utilizzato da oltre 700mila persone e per molte famiglie ha rappresentato un vero e proprio salvagente rispetto a una situazione i cui riverberi non accennano a placarsi.