Autore: B.A

Reddito di cittadinanza

11
Feb

Reddito di cittadinanza sospeso a febbraio: ecco perché e come si recupera

Senza rinnovo dell’Isee sospensione del sussidio, ma il mese di febbraio non si perde.

Per alcuni beneficiari del reddito di cittadinanza a febbraio ci potrebbe essere la brutta notizia di vedersi sospendere il reddito di cittadinanza. l’INPS non autorizzerà Poste Italiane a ricaricare le card gialle su cui i beneficiari ricevono il sussidio. Niente ricarica dunque per il 27 o 28 febbraio. Ma si tratta di una sospensione temporanea, perché dipende dal mancato o tardivo rinnovo dell’Isee da parte dei beneficiari. Inoltre, la sospensione non farà perdere la mensilità ai beneficiari, che la recupereranno.

Primo rinnovo Isee per il reddito di cittadinanza

A gennaio l’INPS ha pagato normalmente reddito di cittadinanza a tutti i beneficiari, anche se l’Isee era scaduto. Infatti, anche se nel 2020, il sussidio viene erogato a chi ha presentato l’Isee, cioè a chi ha un Isee in corso di validità, a gennaio l’INPS ha previsto l’erogazione della mensilità a prescindere dal rinnovo della certificazione. Tutti gli Isee sono scaduti il 31 dicembre passato e occorre rinnovarli.

Questo obbligo vs rispettato adesso, perché la fase transitoria di gennaio non varrà pure per febbraio. In altri termini, chi non ha rinnovato l’Isee non riceverà la ricarica della card il prossimo 27/28 febbraio. E non la riceverà nemmeno i mesi successivi se non provvede ad adempiere a questo obbligo.

Solo chi ha rinnovato l’Isee entro il 31 gennaio 2020 continuerà a percepire il sussidio. Ma occorre prestare attenzione alla differenza tra presentazione della DSU e rilascio dell’Isee. Se per qualsiasi motivo il rilascio della certificazione abbia avuto un intoppo, non basta aver presentato la dichiarazione per ricevere il sussidio normalmente. Basta aver dimenticato una Cu di un datore di lavoro oppure una certificazione postale o bancaria per bloccare l’Isee e per il reddito di cittadinanza di febbraio, un Isee in attesa di rettifica equivale ad un Isee non rinnovato.

Quanto dura la sospensione?

Per i percettori del reddito di cittadinanza che non hanno aggiornato l’Isee o non hanno completata procedura, è prevista la sospensione del beneficio per il mese di febbraio. Questa sospensione durerà per il mese di febbraio intero, perché anche il correre adesso a rinnovare la certificazione, non produrrà lo sblocco del reddito di cittadinanza se non da marzo.

Il pagamento di febbraio però non viene perso. Infatti questa mensilità mancante verrà recuperata successivamente, naturalmente ad Isee rinnovato. Come si sa infatti, il reddito di cittadinanza dura 18 mesi. Per i primi che presentarono domanda a marzo 2019, il primo mese di incasso fu aprile 2019. Per costoro, se le condizioni utili a percepire il benefit non sono cambiate nel 2020, l’ultimo mese utile sarà settembre 2020. Nel caso in cui la mensilità di febbraio non viene incassata per le problema prima descritte, sarà ad ottobre 2020 che la si recupererà.