Autore: Stefano Calicchio

Pensione - INPS - Sussidi di disoccupazione

Reddito di cittadinanza e PdC a dicembre 2020: la tredicesima non spetta, ecco per quale motivo

Il mese di dicembre è tradizionalmente associato alla tredicesima, ma per il reddito e le pensioni di cittadinanza la mensilità aggiuntiva non è prevista. Vediamo per quale motivo il bonus non viene erogato.

L’ultima mensilità dell’anno è caratterizzata per molti lavoratori e pensionati dalla tredicesima mensilità, un’integrazione dell’assegno che viene spesso citata come la “gratifica natalizia” e che è stata pensata per consentire un ulteriore slancio nei consumi di fine anno. Rispetto al reddito e alle pensioni di cittadinanza, sono in molti a domandarsi se con la ricarica di dicembre si potrà percepire un importo aggiuntivo.

In merito alla vicenda, occorre fare alcune importanti precisazioni, partendo da un dato di fatto generale: singolarmente il reddito e le pensioni di cittadinanza non danno diritto all’erogazione di una tredicesima mensilità. Il motivo è che si tratta di assegni di natura assistenziale e che vengono offerti ai richiedenti per garantire un sostegno economico fintanto che perdurano delle oggettive situazioni di disagio, al fine di sostenere l’inclusione sociale del nucleo familiare.

La tredicesima mensilità non spetta per il reddito di cittadinanza, le informazioni su chi potrà percepirla insieme ai provvedimenti di welfare

Stante la situazione, abbiamo quindi chiarito che la mensilità aggiuntiva non viene erogata con il reddito o la pensione di cittadinanza. Alcuni cittadini potrebbero però riceverla qualora uno di questi due provvedimenti abbia una funzione integrativa. Ad esempio, chi riceve una pensione ordinaria e fruisce della pensione di cittadinanza a livello di integrazione reddituale potrà comunque beneficiare della 13ma in relazione all’assegno di stampo contributivo.

In senso generale, hanno diritto a percepire la tredicesima tutti i dipendenti con contratto a tempo determinato e indeterminato, insieme a tutti i pensionati titolari di prestazioni ordinarie dirette o indirette (come nel caso della reversibilità e dell’assegno ai superstiti). La tredicesima mensilità viene garantita anche ai titolari di un assegno sociale, sebbene quest’ultimo non sia basato sugli effettivi anni di contributi versati.

La mensilità aggiuntiva risulta invece non prevista per i lavoratori parasubordinati, con contratto a progetto e gli autonomi. Da sottolineare che la tredicesima non spetta nemmeno ai percettori di sussidi di disoccupazione, come avviene per esempio con il pagamento della Naspi da parte dell’Inps.

Reddito e pensioni di cittadinanza: la data del pagamento di dicembre 2020

Per concludere il quadro delle informazioni appena fornite è comunque opportuno evidenziare che il reddito e le pensioni di cittadinanza saranno pagati regolarmente entro il prossimo 27/12. A livello di prassi, l’ultima ricarica dell’anno viene solitamente erogata con qualche giorno di anticipo, ovvero tra il giorno 21 e 23 dicembre.

Coloro che invece effettueranno la richiesta di accesso alle misure durante il mese di dicembre dovranno attendere la metà del mese successivo. Per questi soggetti la ricarica sarà già disponibile all’interno della card di cittadinanza, che verrà consegnata dall’ufficio postale di riferimento a partire dal 15 gennaio 2021.