Autore: Giacomo Mazzarella

Codice della strada

Pneumatici invernali o pneumatici da neve, quando scatta l’obbligo, regole e sanzioni

Quali sanzioni pecuniarie e amministrative per chi viola l’obbligo di adeguare gli pneumatici alla stagione invernale

Le ipotesi di eventuale proroga alla data di avvio dell’obbligo di montare gli pneumatici invernali, per via del coronavirus e dell’emergenza economica derivata dalla pandemia, sembra tramontata. Dal 15 novembre prossimo scatta l’obbligatorietà di montare le gomme invernali sul proprio veicolo, o al massimo, montare le gomme 4 stagioni o portare a bordo le catene da neve.

Ma come funziona questo obbligo, vale o meno in tutta Italia e in tutte le strade e cosa si rischia se non ci si adegua, sono tutte domande a cui cercheremo di dare risposta.

Pneumatici invernali, da quando a quando?

È il Codice della Strada che ha inserito nel nostro ordinamento l’obbligo di cambiare gli pneumatici in concomitanza con l’inizio della stagione fredda. Pioggia, nebbia, ghiaccio e neve sono tutte situazioni climatiche che coincidono con la stagione autunnale ed invernale. E per la sicurezza della circolazione stradale che la norma prevede l’obbligo per gli automobilisti di adottare strumenti utili proprio alla sicurezza stradale.

Il via a questo obbligo è fissato ogni anno dal 15 novembre e scade il 15 aprile, quando per contro, occorrerà smontare le gomme invernali e rimettere quelle estive.

Cosa prevede la normativa sulle gomme invernali o sulle catene da neve

Ricapitolando, dal prossimo 15 novembre chi vuole circolare con la propria auto, anche in strade e arterie dove c’è l’obbligo, occorre adeguarsi alla normativa vigente. Sono le aziende di gestione delle autostrade, i Comuni, le Province e l’Anas, a seconda della strada in cui si circola, a determinare se in una determinata strada si deve adempiere a questo obbligo.

Alcune Regioni hanno la facoltà di cambiare le date di inizio e fine di questo obbligo. Molto dipende dal clima di una determinata Regione. Ecco perché per essere sicuri di non incorrere in pericolose conseguenze, è meglio controllare i siti istituzionali delle varie realtà amministrative locali al fine di capire come la propria Regione ha deciso di operare in quanto a obbligo di pneumatici invernali. AL momento comunque non si hanno notizie di ordinanze o delibere dagli enti locali che vadano a delimitare in un altro periodo dell’anno questo obbligo.

Nel caso in cui un automobilista non si adegua alla normativa vigente, oltre alle sanzioni pecuniarie si va incontro a sanzioni accessorie non certo superficiali.
Multa da 41 a 160 euro nei centri abitati, e da 84 a oltre 300 euro al di fuori, questa la parte pecuniaria delle sanzioni previste per i trasgressori.

Ma la multa è solo uno dei modi con cui la legge punisce chi nonostante l’obbligo, viene trovato a circolare in strade dove è previsto l’obbligo, senza gomme invernali o catene da neve a bordo. Ci sono anche 3 punti di decurtazione sulla patente di guida del trasgressore, oltre che l’eventuale fermo del veicolo.