Autore: B.A

INPS

Pin Inps: Da oggi l’istituto non rilascia più credenziali, come fare adesso?

Stop al Pin Inps, ma c’è la fase transitoria prima di passare tutti allo Spid

Il Pin Inps chiude e va in disuso proprio da oggi primo ottobre. A dire il vero, più che disuso da oggi scatta lo stop al rilascio del Pin Inps. Fatto sta che l’istituto cambia modalità di accesso ai suoi servizi digitali. Ecco cosa devono fare gli utenti a partire da oggi.

Pin dispositivo Inps addio, le novità scattano da oggi

Come da tempo di sa e come da tempo anche noi di Ultim’ora abbiamo sottolineato, dal 1° ottobre l’Inps dice basta al Pin dispositivo. Le credenziali di accesso che milioni di utenti del sito Inps hanno utilizzato per accedere ai servizi digitali della Pubblica Amministrazione vanno in soffitta.

Da adesso, per chi vuole dotarsi di credenziali utili ad accedere all’area riservata del sito istituzionale dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, bisognerà virare sullo Spid. Occorrerà munirsi di credenziali di accesso del Sistema Pubblico di Identità Digitale per poter fare ciò che fino ad oggi si faceva con il Pin dispositivo Inps.

La novità solo per i nuovi accessi, via alla fase transitoria

L’Inps ha già comunicato che per i vecchi possessori del Pin dispositivo nulla cambia al momento. L’Istituto ha introdotto una fase di transizione, ad accompagnare verso la fine dell’epoca Pin anche gli attuali possessori di queste credenziali. Per questi, il passaggio dal Pin allo Spid avverrà in maniera graduale.

Chi ha già le credenziali potrà continuare ad usarle per una fase transitoria la cui fine sarà comunicata successivamente. Al momento l’Inps ha fatto sapere tramite circolare che il Pin dispositivo continuerà a funzionare normalmente e che sarà anche rinnovabile quando come consuetudine , ad intervalli di tempo regolari, gli utenti devono aggiornarlo.

Cosa cambia allora da oggi ed per che tipologia di utenti?

A partire da oggi quindi, l’Inps non rilascerà più il Pin come credenziali di accesso ai servizi dell’istituto. Il Pin sarà sostituito da Spid, il Sistema pubblico di identità digitale che permette di accedere ai servizi online della pubblica amministrazione e non solo dell’Inps.

Anche gli attuali possessori del Pin dispositivo comunque farebbero bene a iniziare a passare allo Spid, dal momento che con la chiusura definitiva del Pin, non avranno altra strada che dotarsi di queste altre credenziali. Lo Spid comunque è uno strumento ben più completo del Pin dispositivo dal momento che consente agli utenti di interagire con l’Istituto, ma anche con l’intero sistema pubblico e con i soggetti privati aderenti.

Tra l’altro l’Inps ha confermato che con lo Spid e grazie ai vari livelli di sicurezza che questo strumento ha, potrà abilitare nuovi servizi che richiedono una maggiore affidabilità nella fase di riconoscimento dell’utente. Un modo quindi per migliorare il filo diretto tra utenti e istituzioni, con il Pin dispositivo Inps che evidentemente lo stesso Istituto considera uno strumento superato.