Autore: Stefano Calicchio

Pensione - INPS

12
Feb 2020

Pensioni: sale di 1 mese la speranza di vita, ma restano fissi i parametri di uscita

Torna ad aumentare il parametro della speranza di vita, avviando le premesse teoriche per un incremento dei requisiti di accesso all’Inps. Di fatto però, i criteri di pensionamento restano gli stessi.

Dagli ultimi rilievi in arrivo dai tecnici emerge un nuovo incremento del parametro riguardante l’aspettativa di vita, che in Italia torna a crescere di 30 giorni. Il dato si riferisce in particolare a quanto registrato nel corso del 2019 e riguarda indistintamente entrambi i sessi. D’altra parte, osservando con attenzione il parametro si evidenzia anche il fatto che quest’ultimo tende a zero al superamento dei 65 anni di età.

Detto in modo diverso, la crescita effettiva diventa nulla in età avanzata. Un esito che non appare scontato, visto che proprio tale parametro è solitamente alla base degli scatti che vengono applicati con gli adeguamenti alla speranza di vita.

TI POTREBBE INTERESSARE: Pensioni, quasi 6 milioni e mezzo di pensionati con meno di 1000 euro al mese

Pensioni e adeguamento all’AdV: requisiti fermi, possibili modifiche dal 2023

Stante la situazione appena descritta, gli adeguamenti all’aspettativa di vita restano bloccati per decisione dell’esecutivo fino al 2021. In questo senso, i parametri di riferimento non subiranno ulteriori incrementi e si continuerà ad accedere alla pensione di vecchiaia a partire dai 67 anni di età e con almeno 20 anni di versamenti.

I dati attuali indicano che la speranza di vita a 65 anni per gli uomini corrisponde a 19,3 anni, mentre per le donne a 22,5 anni. Per vedere delle possibili nuove modifiche bisognerà quindi attendere la nuova verifica tecnica, che si terrà nel 2023. In tale anno si procederà al calcolo della nuova media riguardante il biennio 2019-2020, effettuando un confronto con quello precedente (2017-18).

TI POTREBBE INTERESSARE: Sportelli Inps e pratiche per la pensione, nel 2020 prenderà il via la prenotazione obbligatoria in tutta Italia