Autore: Stefano Calicchio

INPS - Pensione

Pensioni pagamento febbraio 2021: calendario Inps per Poste e banche, si parte il 25 gennaio

Confermato il pagamento anticipato da parte dell’Inps per le pensioni di febbraio 2021. Si procederà anche questo mese con il calendario alfabetico.

Le pensioni di febbraio 2021 saranno pagate seguendo il modello del calendario alfabetico anticipato per coloro che hanno scelto il ritiro in contanti. La conferma arriva da Inps e Poste Italiane, che hanno comunicato le date utili per il ritiro, come già avvenuto negli scorsi mesi. Lo scaglionamento è finalizzato a evitare i rischi di contagio dettati dalla pandemia in corso e dalla diffusione del coronavirus.

La data di partenza dell’operazione è fissata a partire dal prossimo 25 gennaio 2021. Per coloro che invece hanno scelto l’accredito diretto su conto corrente, il pagamento della pensione avverrà a partire dal prossimo 1° febbraio 2021, che corrisponde al primo giorno bancabile del mese sia presso i circuiti bancari che quelli postali. Infine, ricordiamo di verificare gli eventuali avvisi affissi presso il proprio ufficio postale di riferimento, visto che le date indicate di seguito sono da intendersi in senso generale (potendo subire cambiamenti per esigenze logistiche locali).

Pensioni di febbraio 2021: il calendario dei pagamenti anticipati

Come già sottolineato, i pensionati che hanno scelto di ritirare la propria pensione in contanti si vedranno consegnare l’emolumento previdenziale in base al calendario anticipato già comunicato da Inps e Poste Italiane. Si parte il prossimo 25 gennaio 2021 con i cognomi che iniziano per le lettere A e B. Si prosegue il 26 gennaio con le lettere C e D, mentre il 27 gennaio sarà il turno delle lettere dalla E alla K.

Giovedì 28 gennaio verranno consegnate le pensioni delle lettere dalla L alla O, mentre il 29 gennaio si procederà dalla P alla R. Infine, sabato 30 gennaio 2021 si concluderà il ciclo con le lettere dalla S alla Z. I pagamenti consistono in una anticipazione effettuata da parte dell’Inps in virtù della pandemia in corso, pertanto il rateo di pensione matura comunque il primo giorno bancabile del mese di competenza.

Il pagamento delle pensioni in favore degli over 75enni: possibile la consegna a casa del rateo

Rispetto al quadro appena evidenziato, resta inoltre sempre possibile per gli over 75enni che vivono da soli la possibilità di richiedere la consegna a casa dell’emolumento. In questo caso, il ritiro avviene tramite l’intervento del personale dell’Arma dei Carabinieri, con la quale Poste Italiane ha siglato un’apposita convenzione.

Il servizio è disponibile in favore delle persone in età avanzata che non hanno la possibilità di delegare per il ritiro della pensione un familiare, un congiunto o un conoscente di fiducia. Per richiedere la consegna a domicilio della pensione è sufficiente contattare la caserma dei Carabinieri più vicina, oppure il call center di Poste Italiane.