Pensioni novità: quattordicesima in aumento. Ecco quanto e a chi spetta

Le novità per la pensione questa volta riguardano la quattordicesima che da luglio 2017 sarà più consistente. Ecco per chi arriva l’aumento e quanto spetta.

Le novità per le pensioni non sempre sono cattive e per una volta si tratta di una bella news: la quattordicesima da luglio 2017 sarà più consistente. A dirlo è lo stesso Tito Boeri, Presidente dell’Inps.
Per la giornata di oggi quindi i pensionati possono leggere belle notizie e vedere le modifiche che l’Inps ha apportato alla contribuzione.

Da luglio 2017 la quattordicesima non solo aumenta, arrivando a 655€, ma si allarga anche la platea degli aventi diritto. Un aumento che non deve essere sottovalutato, se si pensa alle condizioni in cui vertono le casse dell’Inps e che porta l’istituto ad un pesante rosso.

La misura prevede l’aumento della contribuzione per oltre 3,4 milioni di pensionati ed è stata possibile grazie ad un’estensione della Legge di Bilancio.
Di seguito vediamo con precisione a chi spetta questo aumento, quanti soldi arriveranno e soprattutto quando.

Ecco tutte le informazioni e le news sull’aumento della quattordicesima che da luglio 2017 verrà versato a milioni di pensionati.

Pensioni novità, aumento quattordicesima: a chi spetta?

L’Inps con il messaggio 1366/2017 pubblicato oggi conferma le indiscrezioni corse nei giorni scorsi per l’aumento della quattordicesima. L’assegno diventerà più consistente per coloro che hanno versato 25 anni di contributi oppure 28 anni di contributi se si è lavoratori autonomi.

Il primo punto per avere questo aumento sull’assegno di luglio sono quindi gli anni contributivi. Altro requisito è quello di avere più di 64 anni e un reddito complessivo annuale di 13.049,14 euro.

Non sarà necessario conteggiato il reddito del coniuge, come non vengono neanche presi in considerazione i beni del pensionato.
I beni materiali della persona verranno presi in esame solo nel caso in cui diano un reddito alla persona in questione.

Riassumendo quindi i requisiti per l’aumento della quattordicesima sono:

  1. 25 anni di contributi per i lavoratori non autonomi e 28 per gli autonomi;
  2. età minima del pensionato 64 anni;
  3. reddito annuale complessivo 13.049,14 euro;
  4. non avere beni che diano reddito.

Pensioni novità, aumento della quattordicesima: quanti soldi spettano?

La contribuzione verrà versata una sola volta l’anno, nel mese di luglio 2017 e arriverà sul conto insieme all’assegno del mese. I soldi saranno differenti in base al reddito percepito dalla persona.
Nella tabella seguente potete vedere tutte le contribuzioni che verranno stanziate per la quattordicesima 2017.

RedditoQuattordicesima
fino a 9.786,86.€ annui 437 euro fino a 15 anni di contributi; 546 euro tra 15 a 25 anni di contributi; 655 euro oltre 25 anni
tra 9.786,87€ e 13.049,14 336 euro fino a 15 anni di contributi;420 euro tra i 15 e i 25 anni di contributi 504 euro più di 25 anni di contributi

Per i lavoratori autonomi si devono aggiungere 3 anni in più ad ogni sezione contributiva. Quindi, ad esempio, per coloro che hanno un reddito annuale di 9.786,86.€ annui si avrà una quattordicesima di 437 euro con 18 anni di contribuzione.

La somma stabilita viene corrisposta con il rateo di luglio; solo per coloro che compiono i 64 anni dopo questo mese i soldi verranno invece versati a dicembre 2017.
Anche in questo caso saranno dati al pensionato insieme al rateo del mese di riferimento.