Autore: Carmine Orlando

Pensione - INPS

Pensioni novembre 2020, calendario pagamento. Aumento assegno invalidità

Pagamento anticipato della rata mensile pensionistica anche a novembre? In arrivo un assegno di invalidità aumentato nell’importo, anche perché comprensivo degli arretrati. I dettagli.

Ogni mese si attende la comunicazione ufficiale da parte dell’INPS, per conoscere quali siano le date relative al pagamento delle pensioni. Da quando è scattata l’emergenza coronavirus, molte cose sono cambiate sulla riscossione. Ad esempio, il pagamento anticipato dell’assegno pensionistico, la possibilità di ricevere la pensione a casa, nei casi previsti dalla legge, ovvero alle persone con età superiore ai 75 anni che non hanno un conto corrente su cui può essere accreditato l’assegno.

Per evitare assembramenti e situazioni che potrebbero favorire il contagio da Covid-19, poiché si è davanti a soggetti fragili, quindi a rischio, è possibile chiamare i Carabinieri e farsi consegnare la rata mensile della pensione al proprio domicilio.

Pensioni INPS novembre 2020: pagamento ancora anticipato?

Fino al 7 ottobre 2020, esisteva la consapevolezza che il pagamento delle pensioni in modo anticipato sarebbe terminato nel corrente mese, in coincidenza con la scadenza dello stato di emergenza. Ma nella suddetta data, dopo la riunione del Consiglio dei Ministri, un nuovo Decreto legge ha prorogato la sua durata fino al 31 gennaio 2021, visto l’aumento dei contagi con un conseguente innalzamento del rischio.

In virtù di ciò, dovrebbe essere rinnovato il pagamento anticipato delle pensioni anche per il mese di novembre 2020, e probabilmente anche per i mesi successivi, fino al termine di gennaio 2021. Tornando a novembre 2020, i possessori di un conto corrente che sia postale o bancario, riceveranno l’accredito dell’assegno mensile pensionistico, lunedì 2 novembre.

I titolari di un Conto BancoPosta, di una Postepay Evolution o di un libretto di risparmio, potranno ricevere il pagamento già dal 26 ottobre, seguendo il consueto ordine alfabetico per cognomi che dovrebbe portare a concludere i pagamenti prima dell’inizio di novembre.

Pensioni novembre 2020: assegno di invalidità più alto

In seguito alle tante polemiche scaturite per via di un importo dell’assegno di invalidità troppo basso, ovvero insufficiente a coprire i costi che una persona portatrice di una grave invalidità è costretto a sostenere, lo Stato ha deciso, dopo la sentenza della corte Costituzionale dello scorso giugno recepita nel Decreto rilancio di aumentare la rata mensile a 651,51 euro. Per il mese di novembre, o dicembre (quando l’aumento diventerà effettivo) tale importo è comprensivo anche degli arretrati a partire dallo scorso luglio.