Autore: Luigi Crescentini

Invalidità

Pensioni invalidità, aumento assegni novembre: ecco a chi spetta e come fare domanda

Secondo la nuova circolare Inps, verranno riconosciuti gli aumenti sulle pensioni di invalidità ai soggetti di età compresa tra i 18 e i 60 anni.

La pensione o assegno di invalidità è un supporto economico erogato a favore di coloro la cui capacità lavorativa risulta ridotta a meno di un terzo per motivi di infermità fisica o mentale. L’assegno ordinario viene emesso qualora si presenta domanda e si rientra nei requisiti necessari per accedere alla pensione di invalidità.

Per quanto riguarda la pensione di invalidità civile 2020, secondo la circolare INPS n° 107 del 23 settembre, è previsto un aumento con incremento al milione, come stabilito del decreto Agosto e dalla sentenza della Corte di Cassazione.

Aumento pensione invalidità

Come viene spiegato in un articolo di «theitaliantimes», con la pubblicazione di tale circolare, l’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale ha fornito «le istruzioni necessarie per ottenere il riconoscimento all’indennità, ai soggetti invalidi civili o totali, sordi, ciechi, civili assoluti titolari di pensione o titolari di pensione di inabilità compresi tra i 18 e i 60 anni di età, di cui all’articolo 2 della legge del 12 giugno 1984 n. 222, e il riconoscimento dei benefici di cui all’articolo 38, comma 4 della legge del 28 dicembre 2001 n. 448, finora spettanti solo ai soggetti con più di sessantanni di età».

In buona sostanza, la sentenza 152/2020 ha dichiarato l’illegittimità costituzionale di quest’ultimo articolo, nella parte che prevede il riconoscimento dell’aumento sulla pensione di invalidità soltanto ai soggetti con età pari o superiore a 60 anni. Pertanto, secondo tale normativa, verrà riconosciuto l’aumento sull’assegno di invalidità anche ai soggetti dai 18 ai 60 anni.

Aumento degli assegni di invalidità per maggiorazione o per incremento: ecco chi ne ha diritto

Sull’assegno di invalidità verranno distinti due tipi di aumento: quello per maggiorazione e quello per incremento.
La maggiorazione sociale è destinata ai soggetti di età tra i 18 e i 60 anni il cui riconoscimento avviene d’ufficio a partire dal 20 luglio 2020 e spetta agli invalidi civili totali, ciechi assoluti e sordi titolari di pensione di inabilità. Questo aumento ha lo scopo di garantire loro (per il 2020) un reddito complessivo o pari a 651,51 euro per 13 mensilità.

L’aumento per incremento, invece, è riferito ai titolari di pensione di inabilità fino ai 60 anni di età, con la possibilità di riconoscimento dell’incremento a partire dal mese di agosto 2020. In pratica, sarà necessario presentare domanda all’Inps sia per la maggiorazione che per l’incremento. Inoltre se la domanda viene presentata entro il 9 ottobre 2020, con richiesta specifica, verranno riconosciuti gli aumenti degli assegni dal 1° agosto 2020. L’obiettivo dell’aumento per incremento è quello di garantire un reddito pari a 515,46 euro mensili.

Pensione di Invalidità e aumento degli assegni: come fare domanda e quando arriveranno i pagamenti

Per fare domanda, il cittadino deve presentare la richiesta online all’Inps di pensione di invalidità civile 2020, in seguito, potrà rivolgersi a Caf, Patronati e Associazioni di categoria. Se, invece, si è già in possesso del PIN dispositivo INPS può inviare direttamente la domanda sulla piattaforma ufficiale del sito INPS.

E’ opportuno ricordare che, prima di inviare la domanda dell’indennità, il cittadino deve prima rivolgersi a un medico che dovrà certificarne l’invalidità civile e comunicare all’INPS, per via telematica, la richiesta di invalidità del cittadino, dopodiché il medico consegnerà la ricevuta di trasmissione al richiedente.

Con la ricevuta di trasmissione, rilasciata dal medico, il cittadino potrà presentare domanda sempre per via telematica agli uffici Caf, associazioni ecc. Dunque la domanda viene fatta online indicando il numero di protocollo del certificato medico precedentemente comunicato all’INPS dal medico che ha attestato l’invalidità del richiedente.

Ricordiamo che, per quanto riguarda l’aumento sugli assegni di invalidità, potranno essere riconosciuti soltanto tramite specifica richiesta. I pagamenti dell’aumento sugli assegni di invalidità dovrebbero arrivare in data 2 novembre 2020, insieme al pagamento delle pensioni di ottobre.