Autore: Stefano Calicchio

Pensione - INPS

Pensioni e tredicesima mensilità 2020: ecco quando viene pagata

Con l’avvicinarsi della fine dell’anno l’Inps si prepara a pagare la tredicesima mensilità per tutte le tipologie di pensioni con i requisiti di legge: le informazioni da conoscere sul pagamento.

Mancano ormai meno di due mesi alla fine dell’anno e con il termine del 2020 l’Inps si prepara a erogare la tredicesima in favore di tutti coloro che percepiscono una pensione e che possiedono i requisiti di legge. Ricordiamo che con questa accezione s’intende una mensilità aggiuntiva che viene erogata in favore di coloro che risultano in quiescenza (ma non a chi fruisce d’indennità, come nel caso ad esempio dell’APE sociale) durante il mese di dicembre.

In particolare, ricordiamo che tra i beneficiari di questa misura rientrano tutti i titolari di una pensione di vecchiaia, di anzianità o anticipata, così come i percettori di una pensione d’invalidità e di un assegno sociale, ma anche di una pensione minima o di reversibilità. Il pagamento segue quello della mensilità di dicembre, pertanto l’accredito avverrà in via contestuale.

Pensioni e pagamento della tredicesima: ecco le date di accredito

Per capire quando verrà erogata la tredicesima mensilità nel corso del 2020 bisogna innanzitutto distinguere tra i differenti metodi di accredito disponibili. Tutti i pensionati che hanno scelto l’accredito diretto della propria pensione presso il conto corrente bancario o postale riceveranno la tredicesima mensilità il prossimo 1° dicembre 2020.

In virtù dell’emergenza coronavirus, le cose cambiano per coloro che hanno scelto di ritirare l’assegno pensionistico in contanti. In questo caso infatti, gli ultimi provvedimenti nati per garantire il distanziamento sociale e scongiurare il rischio di maggiori contagi hanno portato al pagamento anticipato dell’emolumento. La mensilità aggiuntiva sarà quindi pagata a partire dal 25 novembre 2020, sulla base di un calendario alfabetico (basato sulle iniziali del cognome dei pensionati).

In particolare, mercoledì 25 novembre saranno pagate le pensioni e le tredicesime dei cognomi che iniziano per A e B, il 26 novembre si prosegue con C e D, il 27 novembre con le lettere dalla E alla K, il 28 novembre dalla L alla O e il 30 novembre dalla P alla R. Il primo dicembre si concludono tutti i pagamenti restanti.

TI POTREBBE INTERESSARE: Pensione anticipata dai 64 anni con 20 anni di contributi: ecco chi rientra già nel 2020

Pensione e tredicesima 2020: la verifica dell’importo effettivo

Per verificare a quanto ammonterà la tredicesima mensilità nel corso del 2020 è necessario attendere l’inserimento del cedolino da parte dell’Inps all’interno della propria area riservata, accessibile tramite PIN oppure con SPID o un altro dei metodi di verifica riconosciuti dall’amministrazione pubblica. Farsi un’idea del possibile importo non è comunque difficile.

I pensionati devono infatti tenere presente il numero di ratei di pensione erogati nel corso del 2020 dall’Inps e prendere in considerazione l’importo della relativa pensione mensile lorda. Così, se un pensionato percepisce l’assegno da 10 mesi dovrà moltiplicare l’importo lordo mensile per 10 e dividerlo per 12. Per determinare l’assegno netto al risultato finale andranno poi sottratte le ritenute a titolo di imposte. Per chi percepisce la pensione da più di un anno, il rateo lordo corrisponde a quello che si percepisce normalmente ogni mese.

TI POTREBBE INTERESSARE: Cassa integrazione Covid: in attesa ci potrebbero essere circa 270mila pratiche