Pensioni e reddito di cittadinanza: pagamento Inps a gennaio 2021, le date da conoscere

Pensioni e reddito di cittadinanza: pagamento Inps a gennaio 2021, le date da conoscere

Nell’ultima settimana di gennaio 2021 partono i pagamenti Inps per le pensioni e per il reddito di cittadinanza: il calendario e le date da conoscere.

L’ultima settimana di gennaio 2021 si concretizzano i pagamenti Inps relativi alle pensioni e al reddito di cittadinanza. Con la conclusione del mese partono infatti i flussi dell’ente pubblico di previdenza in favore dei beneficiari di un emolumento previdenziale oppure di un assegno di welfare. In particolare, nella giornata di oggi si concretizzeranno i primi pagamenti anticipati per coloro che hanno scelto di ricevere la propria pensione in contanti.

Mentre il prossimo 27 gennaio partiranno le ricariche relative al reddito di cittadinanza. Infine, il prossimo lunedì 1° febbraio 2021 si concluderà il ciclo degli accrediti con i bonifici relativi a coloro che hanno scelto di ricevere la propria pensione sul conto corrente. Facciamo quindi il punto della situazione per chiarire il calendario dei prossimi pagamenti da parte dell’Inps.

Pagamento anticipato Inps delle pensioni di febbraio: si parte oggi 25 gennaio con le lettere A e B

Partiamo dai flussi relativi ai pagamenti anticipati delle pensioni. Come ormai noto, la misura è stata decisa congiuntamente da Inps, Protezione Civile e Poste Italiane per cercare di mitigare i rischi di contagio dettati dal coronavirus, proteggendo così gli anziani e i lavoratori del settore postale. A livello operativo, il calendario seguirà l’ordine alfabetico per cognome. L’anticipo della pensione di febbraio verrà quindi regolato secondo le seguenti date:

  • A-B lunedì 25 gennaio;
  • C-D martedì 26 gennaio;
  • E-K mercoledì 27 gennaio;
  • L-O giovedì 28 gennaio;
  • P-R venerdì 29 gennaio;
  • S-Z sabato 30 gennaio.

L’Inps ricorda che nei fatti si tratta di un’anticipazione di pagamento, ma il diritto al rateo di pensione matura comunque il primo giorno del mese di competenza. Infine, resta attiva la convenzione tra Poste Italiane e Arma dei Carabinieri, che consente agli over 75enni di richiedere la consegna dell’emolumento a casa qualora questi risultino impossibilitati a delegare un parente o un congiunto nelle proprie vicinanze.

Pagamento reddito di cittadinanza a gennaio 2021: si parte il prossimo 27/01

Entro pochi giorni partiranno anche le ricariche relative al reddito di cittadinanza per il mese di gennaio 2021. La scadenza è infatti fissata a partire dal prossimo 27/01. In base alle regole di funzionamento dell’assegno di welfare, le ricariche saranno eseguite direttamente sulle tessere dei cittadini che hanno maturato il diritto a ricevere l’emolumento. Coloro che hanno richiesto per la prima volta il RdC nel mese corrente dovranno invece attendere il prossimo 15 febbraio.

A partire da tale scadenza Poste Italiane provvederà infatti a consegnare la tessera di cittadinanza, che conterrà già la prima ricarica. Entro il prossimo 31 gennaio sarà inoltre indispensabile inviare all’Inps l’ISEE 2021 per poter continuare a percepire l’assegno di welfare anche nei prossimi mesi. Infine, chi ha percepito l’assegno relativo al 18mo mese si vedrà automaticamente sospendere per una mensilità il reddito di cittadinanza, con possibilità di rinnovo dal mese successivo attraverso una specifica richiesta da inoltrare all’ente pubblico di previdenza.