Autore: Stefano Calicchio

INPS - Pensione

Pensioni di dicembre 2020 e anticipo tredicesima: le informazioni sul ritiro

Il pagamento delle pensioni nel mese di dicembre 2020 prevede anche l’anticipo della tredicesima mensilità: il calendario per riscuoterla presso l’ufficio postale.

La grave crisi dettata dalla diffusione del coronavirus ha avuto un impatto anche sul calendario dei pagamenti delle pensioni per chi ritira l’assegno in contanti presso l’ufficio postale. Le istituzioni hanno infatti optato ormai da mesi per una nuova forma di ritiro anticipato e scaglionato sulla base delle iniziali del cognome dei pensionati e destinata in favore di tutti coloro che non hanno fatto ricorso all’accredito diretto in conto.

Questo meccanismo risulta valido anche per il pagamento della cosiddetta tredicesima mensilità che accompagna normalmente il rateo di dicembre per i pensionati aventi diritto. D’altra parte, l’ordinanza che dispone il nuovo sistema di ritiro degli emolumenti previdenziali è stata firmata già negli scorsi mesi dal capo del dipartimento di protezione civile Angelo Borrelli per tutti i trattamenti e assegni pensionistici pagati in contanti, ma anche per il pagamento delle indennità di accompagnamento destinate agli invalidi civili.

TI POTREBBE INTERESSARE: Tredicesima e cassa integrazione Covid: quando spetta a dicembre 2020 e quanto matura, ecco come si calcola la mensilità aggiuntiva

Pensioni e tredicesime anticipate di dicembre 2020: ecco il calendario con le date di pagamento

Stante la situazione appena descritta, l’Inps provvederà ad accreditare il prossimo 1° dicembre 2020 la pensione e la tredicesima mensilità in favore di tutti coloro che hanno scelto l’accredito su un conto corrente postale o su un altro strumento elettronico, come le carte conto o il libretto postale di risparmio (al quale può essere collegato un’apposita carta per il ritiro di contanti presso gli sportelli automatici).

Per chi invece ha scelto il ritiro dell’assegno in contanti, le pensioni e le tredicesime mensilità verranno pagate per ordine alfabetico rispetto alle iniziali del cognome del beneficiario. Si partirà quindi il prossimo 25 novembre con le lettere A-B, proseguendo il 26 novembre con le iniziali C-D, il 27 novembre con le iniziali E-K, il 28 novembre con L-O e il 30 novembre con le iniziali dalla P alla R. Infine, il 1° dicembre verranno pagati gli assegni restanti.

Per gli over 75enni resta inoltre in essere la possibilità di ritiro e consegna a casa dell’assegno da parte dell’Arma dei Carabinieri. Poste Italiane ha infatti sottoscritto un’apposita convenzione per garantire la consegna della pensione e della tredicesima a domicilio in favore di tutti i pensionati in età avanzata che non hanno la possibilità di delegare ad altri il ritiro e che non risultano in possesso di un libretto o un conto postale, a patto che non vivano con familiari o comunque dimoranti nelle vicinanze della propria abitazione.

TI POTREBBE INTERESSARE: Pensioni anticipate e Opzione Donna in legge di bilancio 2021: ecco a chi sarà destinata l’estensione in manovra, dal CODS si invita alla cautela