Pensioni, confermati i pagamenti anticipati a gennaio e febbraio 2021 per Covid-19: ecco le date ufficiali

Pensioni, confermati i pagamenti anticipati a gennaio e febbraio 2021 per Covid-19: ecco le date ufficiali

Dalla protezione civile arriva la conferma sui pagamenti anticipati delle pensioni per i primi due mesi del 2021: prosegue l’iniziativa volta a evitare il rischio da contagio dettato dal coronavirus.

È finalmente arrivata la conferma relativa al pagamento anticipato delle pensioni riguardo al mese di gennaio 2021. Ad annunciare il provvedimento è stato lo stesso Capo della Protezione Civile Angelo Borrelli, fornendo importanti informazioni anche riguardo ai ratei del prossimo mese di febbraio. L’ordinanza di riferimento è la numero 723 risalente allo scorso 10 dicembre 2020.

Sostanzialmente, all’interno del documento si evidenzia l’intenzione di proseguire nell’agevolazione destinata a coloro che ritirano il proprio assegno sotto forma di contanti presso Poste Italiane. In particolare, nel testo si specifica che “il diritto al rateo mensile delle sopra citate prestazioni si perfeziona comunque il primo giorno del mese di competenza dello stesso”, evidenziando che si tratta di un pagamento anticipato.

Ricordiamo che l’iniziativa è volta a evitare il formarsi di assembramenti presso gli sportelli, con l’intenzione di tutelare sia i pensionati che i lavoratori. Negli scorsi giorni erano emerse le prime indiscrezioni riguardo al proseguo dell’iniziativa, stante che appariva abbastanza probabile la sua prosecuzione (visto che lo stato di emergenza è stato attualmente prorogato fino al prossimo 31 gennaio 2020). Il possibile concretizzarsi di una terza ondata nei primi mesi del 2021 rende inoltre probabile un’eventuale nuova proroga anche per marzo e aprile.

Pensioni, le informazioni sui pagamenti anticipati a gennaio e febbraio 2021

Tenendo presente il quadro della situazione appena evidenziato, facciamo il punto della situazione dopo l’ufficializzazione del calendario dei pagamenti delle pensioni presso Poste Italiane. Il meccanismo utilizzato resta quello del calendario alfabetico per cognome. Quest’ultimo partirà per i ratei di gennaio il prossimo 28 dicembre 2020, mentre chi ha scelto l’accredito sul conto corrente ordinario dovrà attendere il prossimo martedì 5 gennaio 2021.

Per quanto concerne invece il pagamento delle pensioni di febbraio, si partirà il 25 gennaio. Il processo si concluderà entro il prossimo 30 gennaio 2021. Infine, chi ha scelto l’accredito su conto corrente vedrà l’accredito il giorno sabato 1° febbraio se risulta cliente di Poste Italiane e lunedì 3 febbraio se risulta cliente degli altri istituti bancari (in virtù della regola del primo giorno bancabile del mese).

Resta infine in essere anche la convenzione siglata tra Poste Italiane e l’Arma dei Carabinieri, che consente ai pensionati con età pari o superiore a 75 anni di richiedere il ritiro e la consegna a domicilio della propria pensione in contanti nel caso in cui nelle vicinanze non siano presenti parenti o congiunti che possano provvedere tramite delega per conto dell’interessato.