Autore: Stefano Calicchio

Pensione - INPS

Pensioni 2021 e cessione del quinto: ecco i nuovi tassi indicati nel messaggio Inps numero 29

Tra gli ultimi aggiornamenti sulle pensioni in arrivo da parte dell’Inps c’è anche quello relativo ai tassi applicati per la cessione del quinto. Le indicazioni contenute all’interno del messaggio n. 29/2021.

Dall’ente pubblico di previdenza sono in arrivo nuovi aggiornamenti riguardo ai tassi per la cessione del quinto delle pensioni. L’Inps ha infatti recepito le indicazioni fornite dal Ministero dell’Economia e delle finanze lo scorso 24/12 attraverso una nuova comunicazione (la numero 29/2021). Nella pratica, i tassi medi che verranno applicati a partire dal 1° gennaio e fino al prossimo 31 marzo saranno quelli applicati dalle banche e dagli intermediari finanziari.

Il riferimento va alla cessione del quinto della pensione, con l’applicazione dei medesimi tassi utilizzati per il quinto dello stipendio. Così come previsto all’interno della comunicazione Inps, i tassi effettivi globali medi per il primo trimestre 2021 corrispondono all’11,14% fino a 15mila euro (il tasso di usura è stimato al 17,925%). Mentre oltre i 15mla euro i tassi medi sono stimati al 7,69% (con la soglia di usura fissata al 13,6125%).

Pensioni e cessione del quinto nel 2021: i tassi per classi di età

All’interno del messaggio numero 29 del 2021 l’Inps specifica anche le soglie dei tassi per classi di età del pensionato (e in base all’importo del prestito richiesto). In particolare, fino a 15mila euro d’importo si applica l’8,32% con un massimo di 59 anni, il 9,12% dai 60 ai 64 anni, il 9,92% dai 65 ai 69 anni, il 10,62% fino a 74 anni e l’11,42% fino a 79 anni.

Per quanto riguarda invece i prestiti inseriti nella classe d’importo superiore a 15mila euro si applica il 6,53% fino a 59 anni, il 7,33% dai 60 ai 64 anni, l’8,13% dai 65 ai 69 anni, l’8,83% dai 70 ai 74 anni ed il 9,63% dai 75 ai 79 anni. Secondo quanto indicato dalla stessa Inps, le classi di età appena indicate prevedono il compleanno dell’età minima della classe.