Pensione aprile 2021 in anticipo: ecco le date di ritiro degli assegni

Pensione aprile 2021 in anticipo: ecco le date di ritiro degli assegni

Gli assegni pensionistici relativi ai pagamenti del mese di aprile 2021 verranno erogati in anticipo a partire dal 26 di marzo.

Tra qualche giorno verranno erogati gli assegni delle pensioni relative al mese di aprile. Cresce la preoccupazione per quanto riguarda l’argomento pensioni in quanto la salita dei contagi e l’aumento delle restrizioni hanno portato alla chiusura definitiva di moltissime attività con la conseguente perdita dell’occupazione per molti lavoratori.

Spesso, questi ultimi, oltre ad essere costretti ad inoltrare domanda di sostegni economici, devono appoggiarsi all’aiuto di genitori anziani che percepiscono l’assegno pensionistico. Molti si chiedono, pertanto, quando arriverà l’indennità previdenziale relativa al mese di aprile 2021, anche per poter aiutare figli o nipoti rimasti in condizioni di difficoltà economica a causa del covid.

Pensione aprile 2021, pagamenti in anticipo: ecco quando potrà essere ritirata

Per quanto riguarda i pagamenti degli assegni previdenziali relativi al prossimo mese, sono in arrivo delle buone notizie per i percettori di pensione. In particolare, come già è stato previsto nei mesi antecedenti, anche per il mese di aprile, i pagamenti degli assegni pensionistici verranno distribuiti in anticipo sempre a motivo dell’esigenza di evitare assembramenti duranti il ritiro del sussidio previdenziale.

A dare notizia che i pagamenti delle pensioni verranno effettuati in via anticipata è stata la Protezione Civile. Pertanto, i percettori di pensione potranno ritirare l’indennità già a partire dal 26 di marzo 2021. Anche per questa mensilità, l’indennità di previdenza verrà ritirata per scaglioni e in ordine alfabetico, più precisamente, potranno ritirare l’assegno:

  • dal 26 marzo, i pensionati con i cognomi che iniziano per A e B;
  • dal 27 marzo, i cognomi che iniziano per C e D;
  • dal 29 marzo i cognomi dalla E alla K;
  • dal 30 marzo i cognomi dalla L alla O;
  • dal 31 marzo i cognomi dalla P alla R
  • infine, per i cognomi dalla S alla T, l’assegno potrà essere ritirato a partire da giovedì 1 aprile.

Ovviamente queste date valgono solamente per i percettori di pensione che ritirano l’assegno in contanti presso Poste Italiane mentre per chi riceve l’assegno pensionistico attraverso l’accredito bancario, questo verrà ricaricato a partire dal primo di aprile. Anche per i pagamenti delle pensioni relative al mese di aprile, è prevista la consegna a domicilio dell’assegno ai pensionati over 75 che ne abbiano fatta chiara richiesta.

Al momento, la Protezione Civile ha annunciato che gli assegni previdenziali potranno essere ritirati, per l’appunto in anticipo, a partire dal 26 marzo fino al primo di aprile. Il calendario ufficiale sarà poi comunicato direttamente dagli uffici postali (per il ritiro in contanti) e salvo cambiamenti, dovrebbero essere seguite le date sopraelencate. Per quanto riguarda invece gli accrediti bancari, seguiranno il calendario ufficiale comunicato direttamente dall’Istituto di Previdenza Sociale.