Pagamento pensioni agosto 2021: ecco le novità e le date di ritiro degli assegni

Secondo quanto stabilito dall’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 778/2021, è possibile ritirare gli assegni pensionistici dal 27 al 31 luglio.

Come è stato già fatto per le precedenti mensilità, anche per il mese di agosto, l’accredito degli assegni pensionistici avverrà in modalità anticipata.

A confermarlo è stata l’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 778/2021 che prevede l’erogazione delle pensioni dal 27 al 31 luglio 2021.

Da ricordare che il pagamento anticipato degli assegni pensionistici vale solamente per chi ritira l’indennità presso Poste Italiane mentre per chi riceve la pensione su conto corrente bancario, l’accredito verrà fatto il primo giorno bancabile del mese.

Pagamento pensioni di agosto: ecco quali sono le novità

Come da regolamento anti covid, anche per il mese di agosto gli assegni pensionistici saranno erogati in via anticipata e potranno essere ritirati a scaglioni, in ordine alfabetico, in date prestabilite, questo ovviamente per evitare assembramenti davanti agli sportelli ed evitare la diffusione dei contagi.

Il pagamento anticipato riguarderà le prestazioni previdenziali corrisposte dall’Inps, pertanto rientrano le indennità di pensione e quelle di accompagnamento corrisposte agli invalidi civili.

Per quanto riguarda le pensioni relative al mese di agosto, ci saranno delle novità: l’assegno previdenziale, infatti, potrebbe subire un aumento o una riduzione per via dei conguagli Irpef relativi all’anno 2020.

Questa novità però riguarderà soltanto i pensionati che hanno presentato la dichiarazione dei redditi entro il mese di giugno di quest’anno.

Pagamento pensioni agosto anticipato: il calendario di ritiro degli assegni

Come già accennato, le pensioni per il mese di agosto verranno distribuite anticipatamente e potranno essere ritirate a scaglioni in ordine alfabetico secondo le iniziali del cognome, più precisamente, potranno ritirare l’assegno previdenziale:

  • martedì 27 luglio i cognomi dalla A alla C;
  • mercoledì 28 luglio i cognomi dalla D alla G;
  • giovedì 29 luglio i cognomi dalla H alla M;
  • venerdì 30 luglio i cognomi dalla N alla R;
  • sabato mattina 31 luglio i cognomi dalla S alla Z.

Queste date valgono ovviamente per chi ritira la pensione presso Poste Italiane mentre per chi riceve l’assegno previdenziale tramite accredito su conto corrente bancario, riceverà la pensione il primo giorno bancabile del mese, ovvero lunedì 2 agosto 2021.

Ricordiamo che è possibile consultare online il proprio cedolino pensione anche prima del giorno di accredito. Per verificare il proprio cedolino pensioni basta collegarsi sul sito ufficiale Inps, inserire le proprie credenziali o SPID, e accedere nell’area dedicata.

Pagamento pensioni agosto 2021: decurtazioni sugli assegni a causa del conguaglio Irpef

Come già anticipato, ad alcuni pensionati, quelli che hanno presentato la dichiarazione dei redditi entro la fine di giugno 2021, verrà erogato un assegno previdenziale più basso o più alto a seconda dei calcoli.

Questa riduzione o aumento dell’importo verrà eseguito per via del conguaglio Irpef 2020.

Pertanto i pensionati che risultano a credito riceveranno un aumento sull’importo della pensione, mentre i pensionati che risultano a debito, subiranno invece una decurtazione dell’assegno.