Autore: Stefano Calicchio

Ammortizzatori sociali

13
Gen

Pagamento Naspi a gennaio 2020: disponibile dal 15/01

Coloro che si trovano in uno stato di disoccupazione avendo maturato le tutele previste dalla legge potranno beneficiare del pagamento della Naspi entro pochi giorni. Ecco tutte le informazioni da conoscere.

Siamo ormai giunti verso la metà di gennaio 2020 e molti si domandano quando avrà luogo il pagamento della Naspi nella prima mensilità dell’anno. Così come avvenuto anche in precedenza, l’accredito all’inizio dell’anno giunge con un po’ di ritardo rispetto a quanto non avviene normalmente.

Al momento è comunque possibile indicare una data indicativa al riguardo, stante che non tutti i percettori vedranno arrivare il sussidio di welfare nel primo giorno di pagamento. Per alcuni potrebbe infatti essere necessario attendere qualche giorno in più, fatti salvi i tempi di gestione differenti per chi ha inviato l’istanza nell’ultimo mese.

Quando arriva il pagamento della Naspi a gennaio 2020

Stante la situazione appena descritta, il pagamento della Naspi per il mese di gennaio 2020 è atteso mercoledì 15/01. Come già anticipato, la data è da considerare come relativa e potrebbe slittare di qualche giorno. Oltre a ciò, è bene ricordare che l’accredito prende come riferimento sempre la mensilità precedente, pertanto questo gennaio verrà corrisposta la Naspi relativa al mese di dicembre 2019.

Ovviamente la stima appena evidenziata risulta valida solo nel caso in cui si stia ricevendo la Naspi con regolarità e da più di un mese. Nel caso in cui sia stata inviata la pratica iniziale e si debba ancora ricevere il primo accredito, si potrebbe veder arrivare il pagamento in una data differente rispetto a quella ordinaria. Qualora invece si attenda l’ultimo mese di Naspi, per sbloccare il pagamento bisognerà inviare (con almeno 30 giorni di anticipo) il modello Naspi-Com debitamente compilato.

Per verificare lo stato di pagamento della propria Naspi è possibile accedere all’Inps muniti di codice fiscale e Pin, recandosi nel proprio “Fascicolo Previdenziale del cittadino”. Bisogna quindi selezionare dal menù la dicitura “prestazioni - Pagamenti” e verificare il riepilogo dei pagamenti eseguiti. In questo modo è possibile avere anche un’indicazione precisa dell’importo che sarà pagato in favore del beneficiario.