Pagamenti Inps di dicembre 2020: novità su Rem, RdC e bonus 1000 euro

Pagamenti Inps di dicembre 2020: novità su Rem, RdC e bonus 1000 euro

L’Inps sta avviando i pagamenti del mese di dicembre 2020 relativi ai sussidi di welfare: le informazioni riguardanti il reddito di emergenza, il bonus 1000 euro e il reddito di cittadinanza.

Ci avviciniamo alla metà del mese e l’Inps sta avviando, come da prassi, i pagamenti relativi a diversi sussidi di welfare. L’ente pubblico di previdenza si occuperà infatti di garantire gli accrediti sia per quanto concerne gli assegni assistenziali ordinari, sia riguardo i provvedimenti che sono stati presi recentemente per garantire la continuità di reddito in favore delle persone che vivono una situazione di disagio.

L’emergere della pandemia da coronavirus e la conseguente crisi economica ha richiesto infatti la necessità di avviare dei meccanismi di sostegno straordinari. Tra questi rientrano il reddito di emergenza (che si va ad affiancare al reddito di cittadinanza) e il bonus Inps da 1000 euro. Questi flussi si aggiungo inoltre ai pagamenti già eseguiti negli scorsi giorni in favore dei pensionati, oltre a quelli relativi alla cassa integrazione e alla naspi.

Reddito di cittadinanza e pensioni di cittadinanza: a dicembre 2020 in arrivo il pagamento anticipato

Partiamo dal reddito di cittadinanza e dalla pensione di cittadinanza. Come da tradizione, anche quest’anno per il mese di dicembre dovrebbe concretizzarsi il pagamento anticipato dei due assegni di welfare. Normalmente la data di pagamento per queste due misure parte dal giorno 27 del mese, ma l’ente pubblico di previdenza dovrebbe anticipare i flussi prima delle festività natalizie.

La stima è che i pagamenti possano partire il prossimo lunedì 21 dicembre 2020 e terminare entro e non oltre il 24 dicembre 2020. Come da prassi, queste scadenze valgono per coloro che hanno già i trattamenti in corso. Chi richiederà il reddito o la pensione di cittadinanza durante il mese potrà ricevere la card solo a partire dal prossimo 15 gennaio 2021 (in questo caso la tessera conterrà però già la prima ricarica).

Reddito di emergenza: ecco quando verrà eseguito il pagamento per questo mese

Tra le misure di sostegno pensate dal governo per sostenere i cittadini durante l’emergenza sanitaria ed economica dettata dal covid c’è anche il reddito di emergenza. Con il decreto ristori il Rem è stato ulteriormente prorogato, garantendo così due ulteriori mensilità aggiuntive relative al mese di novembre 2020 e dicembre 2020.

I pagamenti prenderanno luogo in maniera automatica da parte dell’Inps, stante che il richiedente dovrà aver segnalato il proprio Iban all’interno della domanda. Non c’è una data precisa per i flussi relativi al reddito di emergenza, ma i pagamenti dovrebbero arrivare attorno alla metà del mese. Coloro che invece hanno richiesto recentemente e per la prima volta il REM (perché in precedenza non erano in possesso dei requisiti), dovranno attendere la fine di dicembre.

Bonus Inps 1000 euro: quando arriva l’accredito dell’indennità

All’interno dei decreti ristori e ristori quater è stata prevista anche l’estensione delle indennità da 1000 euro in favore di coloro che hanno subito il nuovo lockdown dal punto di vista lavorativo. Si tratta di lavoratori dipendenti e autonomi che non possono beneficiare degli altri strumenti di welfare, come ad esempio la cassa integrazione ordinaria e straordinaria. Per questi soggetti gli ultimi decreti dal governo hanno previsto uno specifico bonus.

La data di scadenza per l’invio della domanda della seconda tranche è fissata al prossimo 15 dicembre. L’Inps dovrebbe cominciare a verificare le pratiche subito dopo, per eseguire i pagamenti a partire dalla fine di dicembre 2020. Gli accrediti dovrebbero quindi arrivare tra il termine dell’anno e l’inizio del 2021.