Autore: B.A

Agenzia delle Entrate - Lavoro

Modello domanda contributi a fondo perduto, come presentare istanza

Tempi, modalità di presentazione e compilazione del modello domanda contributi a fondo perduto.

Per i contributi a fondo perduto previsti dal decreto rilancio per le aziende che sono state gravemente colpite economicamente dal lockdown, si parte. L’Agenzia delle Entrate ha pronto il modello per la richiesta del contributo a fondo perduto per aziende, piccole, medie e micro imprese, e per i lavoratori autonomi. Ecco una sintetica guida alla presentazione della domanda, le cifre che si possono recuperare e come funziona la misura.

Modello contributi a fondo perduto, ecco cosa contiene

Come riportato da “ItaliaOggi”, le Entrate hanno pronto il modello di richiesta del contributo a fondo perduto. Dopo i due bonus da 600 euro percepiti per marzo e aprile dai lavoratori autonomi, ecco un nuovo aiuto economico anche per commercianti e artigiani.

Ci sono 60 giorni di tempo per poter presentare domanda e da quello che l’Agenzia delle Entrate anticipa, sembra che nello stretto giro di una settimana dalla presentazione della domanda, se non il contributo, almeno la risposta circa l’accoglimento o la reiezione della domanda, dovrebbe arrivare al richiedente. Nei sette giorni, sempre in base alle anticipazioni delle Entrate, il richiedente potrà rinunciare o sostituire la domanda annullando la precedente.

Domanda contributi fondo perduto, ecco la guida

Il modello è composto da 3 pagine ed è stato diffuso dall’Istituto nazionale dei tributaristi, tramite i consueti canali social. Adesso deve essere l’Agenzia delle Entrate ad ufficializzare e confermare il modello, dando ufficialmente il via alle istanze.

Secondo “ItaliaOggi”, il modulo si compone di tre pagine e di sette riquadri ed è abbastanza semplice nei contenuti. Saranno richiesti i dati del soggetto che è il richiedente del contributo

Una volta presentata l’istanza, il sito delle Entrate rilascerà al richiedente una prima ricevuta di presa in carico della domanda. Entro sette giorni, come detto, si otterrà la risposta, cioè un’altra ricevuta, con l’accoglimento o la bocciatura della domanda. Come si è capito, tutta la procedura sarà telematica e le relative ricevute si troveranno nell’area riservata.

Modello di domanda e requisiti contributo a fondo perduto

Nella pagina del modello destinata ai requisiti, non andranno indicati i ricavi precisi. Questo è fattore molto importante dal momento che il contributo a fondo perduto è erogato sulle differenze dei ricavi tra aprile 2019 e aprile 2020.

Il decreto Rilancio ha stabilito che il contributo a fondo perduto assegnato a ciascun richiedente sia pari al 20% della differenza tra i ricavi dei mesi di aprile prima citati, naturalmente a svantaggio dell’aprile 2020, per aziende con fatturato fino a 400mila euro nell’anno 2019. Il contributo scende al 15% della differenza per aziende con fatturato compreso tra 400mila e un milione, ed il 10% per fatturati oltre il milione e fino al tetto massimo di 5 milioni di euro.

Nello spazio del modello destinato ai requisiti si è scelta la strada di indicare non il dato preciso dei ricavi ma l’appartenenza a una delle tre fasce prima citate.

Altri dati che andranno indicati sono la data di avvio della attività, se antecedente o successiva al 31 dicembre 2018 e se il domicilio fiscale rientra nelle zone colpite maggiormente dall’epidemia di Covid-19. Inoltre occorrerà indicare se l’attività è ancora aperta, se è stata cessata o se per caso si è ottenuto il bonus 600 euro. Infine nel modello occorrerà indicare il codice Iban della banca dove si vorrà farsi accreditare il contributo.