Autore: Caterina Perna

Scuola

27
Nov

Maturità 2020: struttura della prova d’italiano

Maturità 2020, indicazioni Miur prima prova Italiano e griglie di valutazione, nel d.m. 1095 del 21 novembre 2019.

Nella maturità 2020, ritornerà il tema di storia. Per il Ministro dell’Istruzione Fioramonti, la conoscenza del passato è necessario per formare la libertà critica. La traccia di Storia apparterà a quella della“tipologia B”, ovvero quella che chiede agli studenti di analizzare e produrre un testo argomentativo. Vediamo nel dettaglio quali sono le caratteristiche delle tipologie della prova d’italiano.

Le tipologie di prova d’italiano per la prossima maturità 2020, saranno tre ovvero:

  • la tipologia A: che prevede l’analisi e interpretazione di un testo letterario italiano.
  • la tipologia B: che prevede l’analisi e produzione di un testo argomentativo;
  • la tipologia C: che prevede la riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità.

Complessivamente per la prova d’italiano, che avrà una durata di sei ore, saranno fornite sette tracce: due per la tipologia A e C e tre per la tipologia B.

Prova d’italiano: struttura tracce

Vediamo nel dettaglio, come dovrà essere strutturata la prova d’italiano per ogni tipologia di traccia.

Tipologia A: Analisi e interpretazione di un testo letterario italiano, compreso nel periodo che va dall’Unità d’Italia ad oggi.

Tipologia B: Analisi e produzione di un testo argomentativo (in questa tipologia rientra il compito di storia).

Tipologia C: Riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità. La traccia proporrà problematiche vicine ali’orizzonte esperienziale degli studenti

Infine, per quanto riguarda la valutazione, verranno attribuiti massimo 60 punti con la valutazione degli elaborati tramite indicatori generali. 40 punti invece per la valutazione delle prove tramite indicatori specifici che variano in base alla tipologia (A, B e C).