Le Iene, Ermal Meta furioso con la sorella che vuole andare al GF: «Se vuoi svoltare devi lavorare»

Le Iene, Ermal Meta furioso con la sorella che vuole andare al GF: «Se vuoi svoltare devi lavorare»

Scherzo de Le Iene al cantautore di origini albanesi: rubato il suo pc con i suoi inediti

Un Ermal Meta così arrabbiato non l’avevamo mai visto. Ci hanno pensato Le Iene a far andare fuori di testa il 39enne cantante albanese naturalizzato italiano, anzi barese.

Infatti proprio alcune espressioni nel dialetto pugliese, sono state la parte più simpatica nello scherzo, andato in onda nella puntata di martedì 16 marzo, della trasmissione di Italia 1.

Rubato il computer di Ermal Meta con la canzone di Sanremo

Con la complicità della sua famiglia, in particolare della sorella Sabina, Le Iene hanno organizzato questo scherzo, registrato qualche mese prima del recente Festival di Sanremo, che Ermal Meta ha concluso al terzo posto con il suo brano Un milione di cose da dirti.

Approfittando di una pausa lavorativa, il cantante torna da Milano a Bari per trascorrere il Natale con la sua famiglia: la madre, il fratello Rinald e la sorella Sabina. Nel nucleo familiare non è presente il padre, con il quale i rapporti sono interrotti da diversi anni, a causa della violenza dell’uomo.

Lo scherzo, architettato da Le Iene, riguarda un oggetto a cui Ermal Meta tiene molto: il suo computer. Rivela, infatti, la sorella Sabina, che in quel PC il cantante conserva non solo il brano che avrebbe presentato alla 71esima edizione del Festival di Sanremo, ma anche una ventina di brani inediti, nonché un libro che ha iniziato a scrivere, e il cui contenuto è segretissimo.

In un colloquio con il fratello, Sabina racconta di essere stata contattata da un giornalista che gli ha chiesto un’intervista, quale sorella del famoso cantante. Già questa idea non è ben accetta da Ermal Meta, che non sa che si tratta solo dell’inizio di un incubo.

Il computer venduto per ottenere un posto al Grande Fratello

Qualche giorno dopo il cantante non troverà più il suo PC e dopo una serie di indagini scoprirà che sua sorella lo ha venduto al giornalista che l’aveva contattata. Per Ermal Meta la prima paura è quella che venga diffuso il brano sanremese, che gli comporterebbe l’immediata squalifica e in second’ordine la diffusione del suo libro segretissimo.

Recatosi dal giornalista per recuperare il suo computer, il cantante non riesce a trattenere la sua rabbia, che comunque evita di sfogare sulla sorella, cercando di farla ragionare. Ermal va su tutte le furie quando scoprirà il vero motivo della vendita del PC: il giornalista, avendo degli agganci importati, ha promesso in cambio, a Sabina, di farla partecipare ad un’edizione speciale del Grande Fratello, dedicata ai parenti di personaggi famosi.

«Potrebbe cambiare la mia vita, ci saranno anche le nipoti di Martufello», incalza Sabina, che, dal fratello molto arrabbiato, riceve una eloquente risposta: «Se vuoi svoltare devi lavorare».

Pur di convincere sua sorella che il mondo della televisione non fa per lei, Ermal Meta promette di aiutarla economicamente: «Se ti servono soldi, te li do io». Solo la rivelazione che si tratta di uno scherzo, riesce a calmare l’artista, che non avevamo mai visto così arrabbiato.